Addio a Bazzocchi uccisa dall’influenza a 90 anni. Ereditando la passione dal padre aveva contribuito a far crescere l’ottico di Corso Bernacchi che sei anni fa ha tagliato il traguardo del secolo di attività.

Addio a Bazzocchi

Alda e’ stata una delle colonne dello sviluppo economico tradatese e con il suo negozio “Foto ottica Bazzocchi” ha fatto la storia del commercio cittadino. Si è spenta all’età di 90 anni, uccisa da una forma influenzale. “Avevamo festeggiato insieme il Natale. Poco dopo si è ammalata e si è spenta in pochi giorni”, una scomparsa improvvisa e dolorosa per la figlia Anna Altimani, che, seguendo le orme della madre, porta avanti l’impresa di famiglia.

Addio a Bazzocchi: il suo negozio ha superato i 100 anni di attività

Alda aveva ereditato la passione per occhiali e lenti dal padre Giulio Bazzocchi che nel 1912 aveva aperto uno studio fotografico al secondo piano dell’allora corso Umberto 1, oggi corso Bernacchi. Tre generazioni si sono avvicendate: a Giulio subentrò nel 1938 la figlia Alda che in seguito conseguì il diploma di ottico. Ha lavorato una vita dietro quel bancone. “Amava il suo lavoro, quel negozio era la sua vita”, racconta la figlia Anna che dal 1987 gestisce l’attività. “Quando poteva venire a fare una visita e l’ha voluta fare anche nel periodo natalizio: voleva vedere la vetrina illuminata e decorata per le feste. Sei anni fa con un pizzico di orogoglio misto a felicità aveva partecipato alla festa per i 100 anni di attività”. Alda amava il suo lavoro e lo svolgeva con grande passione. “Le piaceva stare a conttato con la gente: per una vita ha servito i clienti”, che ancora oggi la ricordano con affetto e si sono stretti martedì mattina nella chiesa S.Stefano per l’ultimo saluto alla storica commerciante.