Biblioteca comunale di Baranzate devastata dai vandali nella notte di Capodanno. “Un grave atto criminale”, lo ha definito il sindaco Luca Elia. 

Biblioteca distrutta: il monito di Elia

“Se lo avete fatto senza rendervi conto della gravitá della vostra azione fatevi un esame di coscienza. Noi come istituzioni, scuola, famiglie, faremo altrettanto. Poi c’è la responsabilitá individuale però, che va oltre ogni determinante sociale. Se lo avete fatto con l’intento di colpire l’istituzione sappiate che vi combatteremo con tutte le nostre forze. Sistemeremo la biblioteca e la riapriremo. Ridaremo il servizio ai cittadini. Voi spaccate, noi ricostruiamo e ridiamo vita. Non vincerete mai. Stampatevelo in testa. Dovete solo vergognarvi”.

Appello del sindaco alle famiglie

“Mi appello alle famiglie, al di lá di questo specifico atto. Non so chi sia stato e non azzardo ipotesi, ma so che ci sono dei giovani baranzatesi che usano la biblioteca come luogo per fare disastri. Bruciano libri, spaccano cose, disturbano lo svolgimento delle attivitá. Non sono ragazzate, sono atti criminali e non sono tollerabili.  Da parte delle istituzioni nessuna tolleranza per gli atti criminali. Le forze dell’ordine sono al lavoro per ricercare i colpevoli, per punirli e per fargli ripagare tutto.Speravo in un inizio anno migliore, lo ammetto. Non fa nulla, ci rialziamo e andiamo avanti più forti di prima. Buon 2018 a tutti”.