C’è anche un po’ di Bareggio nel nuovo film di Carlo Verdone uscito questa settimana.

Oggetti sacri realizzati a Bareggio

L’azienda «Arredi sacri Memeo» ha infatti fornito parte della sceneggiatura di «Benedetta follia». Scritto, diretto e interpretato da Carlo Verdone, il film racconta le vicende di Guglielmo (Verdone), uomo di specchiata virtù e fedina cristiana immacolata, proprietario di un negozio di articoli religiosi e alta moda per vescovi e cardinali. Come riporta Settegiorni Magenta in edicola, calici, pissidi, ostensori e tabernacoli che si vedono all’interno del locale sono «made in Bareggio».

La soddisfazione dei titolari

Una bella soddisfazione per l’attività di Riccardo Memeo e della moglie Ombretta Panigo. Sette scatoloni di merce sono partiti da Bareggio alla volta di Roma a luglio per poi essere riconsegnati ai primi di settembre, terminate le riprese del film. «Siamo stati orgogliosi di avere collaborato nel film di uno dei più importanti registi del panorama cinematografico italiano – aggiungono Riccardo e Ombretta -. Una bella vetrina per noi proprio a Roma, dove si svolge una grossa fetta della nostra attività in Italia».