Caso Amga, Alberto Centinaio e Pierantonio Luminari di Legnano intervengono sulle dimissioni dei vertici della società partecipata. Una reazione giunta dopo la conferenza stampa di Gianbattista Fratus.

Caso Amga: le parole dei consiglieri di opposizione

“Stigmatizziamo le contraddizioni e la spregiudicatezza della Giunta e della maggioranza del Comune di Legnano, che in 6 mesi hanno avvelenato il rapporto con il CdA inducendolo a queste traumatiche dimissioni. Contraddizioni, perché il Sindaco Fratus, appena eletto, aveva respinto la disponibilità del Presidente Geroldi a rimettere il mandato nelle sue mani e gli aveva espresso la sua piena fiducia, salvo poi contraddirsi dando maggiore credito a una volgare denuncia anonima piuttosto che alle pronte ed esaurienti risposte del CdA. In questa sgradevole circostanza il Vicesindaco, pur non avendo delega su Amga, si è distinto nel sostenere l’opportunità di tirare per le lunghe il giudizio sul CdA, contribuendo così alla sua delegittimazione”.

“Spregiudicatezza della maggioranza”

“Spregiudicatezza – continuano -, perché nel suo programma di mandato la nuova maggioranza è arrivata a negare la grave crisi in cui versava Amga a fine 2012 e ad accusare i due CdA succedutisi di avere addirittura danneggiato la crescita della società. Di fatto vengono negati il risanamento finanziario, il recupero dell’impianto di compostaggio, l’ingresso del Comune di Gallarate e di altri Comuni minori nella compagine societaria, la riduzione della Tari per la raccolta rifiuti, oltre ai meno pubblicizzati risultati di natura gestionale. Poiché i “negazionisti” nostrani mostrano di non volere credere agli atti societari succedutisi dal 2013, attendiamo fiduciosi la conclusione delle inchieste giudiziarie su atti antecedenti quel periodo e la conclusione dell’azione di risarcimento dei danni patrimoniali arrecati ai soci ed evidenziati nel bilancio 2013 di Amga”.

Leggi anche:  I disagi dei pendolari della Tirano Lecco Milano diventano una canzone “Vita di m…” VIDEO

Il ringraziamento per il lavoro svolto dai vertici di Amga

Concludono infine Centinaio e Luminari: “Noi desideriamo manifestare solidarietà, apprezzamento e ringraziamento al Presidente Geroldi e ai Consiglieri dimissionari, che dal giorno della loro nomina – a metà 2016 – hanno fatto squadra e si sono dedicati a proseguire con successo il processo di risanamento e rilancio di Amga Spa, impostato ed avviato nel 2013 dal CdA presieduto da Nicola Giuliano”.