Tra le nuove dotazioni dell’Ufficio Castanese due mountain bike per servizio operativo ciclo montato.

Presentate le due Specialized a bassa visibilità

Sono stati presentati nei giorni scorsi i due nuovi mezzi Specialized che saranno utilizzati per pattugliare il territorio di competenza degli Agenti di Castano Primo, tra cui una parte ricadente nel Parco Lombardo della Valle del Ticino.
I mezzi con livree d’Istituto hanno particolari caratteristiche tecniche, messe a frutto con lo studio di settore posto in essere dal Comando nei mesi di servizio sperimentale in mountain bike. L’idea era nata lo scorso anno quando un operatore in forza a Castano Primo l’aveva lanciata con l’obiettivo di svolgere un controllo più capillare del territorio con particolare attenzione ai servizi di prevenzione.

Le speciali caratteristiche tecniche

Caratteristica peculiare infatti del nuovo mezzo è la colorazione a bassa visibilità diurna, in quanto i poliziotti locali data la particolare attenzione a tali tipologie di servizio ed anche al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona boschiva hanno optato per un mezzo che si dissimula bene nella vegetazione. Al contempo le due Specialized presentano livree con scritte e profili catarifrangenti che in caso di servizi notturni in contesto urbano ne aumentano la visibilità.
Altra caratteristica, il sistema intelligente ammortizzante ed i pneumatici misto urbano che ne permettono un uso agevole anche per le vie del centro urbano e dei parchi pubblici.

La donazione

A corredo della dotazione di servizio la Bortolami Bike Action di Michele Rubrecht e Specialized Italia hanno donato al Comando Castanese due caschetti della omonima casa statunitense integrati di centro led rosso posteriore a due posizioni di lampeggio che ne incrementano la visibilità diurna e notturna nei servizi su strada ed i supporti per l’alloggiamento dei distivi dell’Alt.
Il tutto si è svolto alla presenza del Sindaco della Città di Castano Primo Dott.Giuseppe Pignatiello, dell’Assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Carola Bonalli, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Costantino Canziani e ad una rappresentanza del Comando Castanese.

Leggi anche:  Furbetti del cartellino lavori extra in nero durante orario di lavoro

Impiego di servizio

“Le due mountain bike servono a pattugliare meglio la Città, il lungo canale e le aree verdi, con perlustrazioni e controlli più accurati. Stante lungo la rete fluviale che attraversa tutto il territorio comunale una corsia sterrata ciclo pedonale che collega con i paesi limitrofi e che durante il periodo primaverile ed estivo vede notevole affluenza di sportivi e cittadini, gli agenti hanno optato per un controllo costante anche di questa rete viaria impossibile da controllare con automezzo. Tali mezzi si inseriscono quale l’intermezzo tra in servizio automontato e quello di prossimità appiedato che in alcune zone diventerebbe troppo vago. La presenza sul territorio anche con l’ausilio di questo nuovo mezzo di servizio per una maggiore sicurezza in Città ed aumentare la sicurezza reale e percepita”.

Foto di Elena Mazza