Pastry chef prodigio Nicolò Moschella di Cornaredo è diventato imprenditore a soli 23 anni.

Pastry chef a 23 anni, un calciatore mancato

Ventimila abitanti, ville storiche e filande, i resti di una domus romana del I-IV secolo d.C rinvenuti sotto la Chiesa Vecchia della frazione e oggi patria di chef stellati e grandi pasticceri. E forse non è stato solo il caso che ha portato a Cornaredo la sede della scuola Alberghiera. Da circa un anno, infatti un giovanissimo pastry chef, Nicolò Moschella, ha aperto il suo pastrylab a Cornaredo. Ventitré anni, cornaredese doc, sognava di fare il calciatore, proprio come il grande chef coraredese Davide Oldani, ma per fortuna nostra si è innamorato della cucina,
in particolare della pasticceria. Nel grande laboratorio di via Merano, l’enfant prodige tra farina e cioccolato crea dei veri capolavori. Ci crede così tanto che seppur giovane dà vita anche al Just Love, bistrot milanese dove le sue opere d’arte vengono gustate dal pubblico che apprezza e lo dimostra nel successo ottenuto.

Allievo del maestro Iginio Massari

Sabato scorso Nicolò ha deciso di aprire il suo pastrylab dopo aver ricevuto diverse richieste da parte di  food blogger e giornalisti, e per l’occasione ha organizzato una piccola master class  dedicata al panettone. Ed è stato un successo. La cucina è una passione che il giovane coltiva sin da piccolo.

“Cucinavo per mio fratello quando i miei erano al lavoro – racconta Nicolò – Già da ragazzino mi piaceva sfogliare i ricettari e preparare dolci. Una passione che mi ha spinto a frequentare l’Istituto Alberghiero. Tutto è nato durante un evento organizzato a scuola per la presentazione del libro di Massari. Per l’occasione il maestro era aiutato da Davide Comaschi, all’epoca solo un ragazzino”.

Un sogno: conoscere lo chef Oldani

Le sue creazioni hanno uno stile minimalista molto curato: sospiro, nocciolina e le altre sweetness si gustano al primo sguardo e al primo assaggio. Materie prime di altissima qualità e mestiere si fondono nei suoi dolci. Di certo sentiremo ancora molto parlare di lui ma nonostante il grande successo, Nicolò rimane un ragazzo umile con un sogno: conoscere il grande chef Oldani!