Saronno accessibile grazie a connubio tra associazione, scuole e comune.

Saronno accessibile con un percorso dalla periferia al centro

Una Saronno diversa. Più accessibile per i disabili. E’ il progetto portato avanti dall’Amministrazione comunale. Nei giorni scorsi ha dato il via libera allo stanziamento di 35mila euro per proseguire e portare a termine un’importante idea. Idea che si sta sviluppando da mesi e coinvolge l’associazione “Saronno per tutti” e l’Itis Giulio Riva. Progetto che entro due mesi vedrà realizzarsi il primo step. Vale a dire la creazione di un percorso protetto per disabili che porta dalla Cassina Ferrara all’ospedale cittadino. Il primo di quattro che nelle intenzioni saranno poi realizzati.

Un percorso senza barriere

Si tratta di un percorso realizzato in modo da poter superare le diverse barriere architettoniche. “L’idea è nata la scorsa estate, grazie anche all’impegno dell’associazione Saronno per tutti e del suo presidente, Andrea De Palo – afferma l’assessore ai lavori pubblici Dario Lonardoni – Si tratta di un’idea cui abbiamo voluto dare seguito per avere una città più a misura degli abitanti e delle loro esigenze. Compresi coloro che hanno necessità di muoversi magari utilizzando una carrozzina. Realizzando queste modifiche andiamo dunque incontro a tante categorie. Migliorando la qualità della vita di tutti”.

Coprotagonisti gli studenti dell’Itis Riva

Il progetto coinvolge anche alcuni studenti dell’Itis Giulio Riva, che hanno già avviato la realizzazione di un’apposita App.  “Ne seguiranno altri – commenta la professoressa Novella Ciceroni che ha seguito l’iter che ha portato al finanziamento del progetto – per collegare gli altri quartieri della città. Come ad esempio Matteotti, Prealpi e Aquilone a punti sensibili del nostro territorio. Oltre all’ospedale pensiamo ad esempio alla Stazione, le chiese, le fermate degli autobus. Tutto cercando di conciliare le diverse necessità. E creando una serie di percorsi, contrassegnati da diversi colori (verde, giallo e rosso) che indicheranno il grado di accessibilità per chi ha difficoltà a muoversi”. Si tratta di un progetto che ha anche ricevuto un finanziamento di 27mila euro da un bando nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Nella realizzazione è coinvolta un’azienda di Rho. Proprio per lo sviluppo dell’App. “Nel bilancio abbiamo previsto stanziamenti per altre iniziative di questo tipo – afferma il sindaco Alessandro Fagioli – fino ad arrivare a un somma complessiva di 75mila euro. E’ importante che la nostra città sia accessibile da tutti. Senza distinzioni”.