Scooter Sharing elettrico e quindi ecosostenibile made in Italy

Il primo servizio di scooter sharing attivo dal 14 ottobre a Milano

Dopo Milano City Bike, il modo intelligente per girare la città senza inquinare, creato per tutti, dagli studenti agli anziani, nasce il primo servizio di Scooter Sharing.

MiMoto, non è solo il primo ed unico servizio di scooter sharing ma è anche un progetto ecosostenibile, i motorini infatti sono elettrici. Un’idea semplice che unisce in sé rispetto per l’ambiente, Made in Italy, sicurezza stradale, condivisione ed efficienza.

Chi è MiMoto

MiMoto oltre a essere una start up innovativa, è un servizio che ha l’obiettivo primario di offrire ai propri clienti finali un’esperienza intelligente e unica nel suo genere per migliorare la vita dei milanesi.

“La sharing mobility milanese si arricchisce di un nuovo mezzo con il servizio di scooter sharing MiMoto, che ha anche il vantaggio di essere a zero impatto ambientale.” – dichiara Marco Granelli, Assessore a Mobilità e Ambiente del Comune di Milano“I milanesi hanno dimostrato di apprezzare molto questa tipologia di servizi e di usarli quotidianamente. Con il loro sviluppo diventa sempre più importante che tutti rispettino le regole della convivenza e della condivisione in strada”.

L’inizio del servizio MiMoto

Dal 14 ottobre 2017 residenti, pendolari e turisti potranno dimenticarsi lunghe code e attese. Districarsi nel traffico milanese sarà molto più facile, grazie agli eScooter scelti da MiMoto, omologati per due e con due caschi posizionati nel bauletto. eScooter perché tutti i veicoli sono Elettrici e quindi Ecosostenibili al 100%. Tutti i motorini sono leggeri e facili da guidare adatti quindi a tutti.

Ma…quanto costa il servizio?

MiMoto ha pensato anche alla parte “economica” del servizio. Le tariffe sono alla portata di tutti e sono anche efficienti, perché abbattono i tempi di viaggio, facendo risparmiare tempo e denaro.

Leggi anche:  Delpini celebra oggi la messa per gli sportivi

Dopo che ho noleggiato e usato il mezzo, dove lo parcheggio?

Ultimo, ma non meno importante per chi userà il servizio, deve sapere che non c’è alcun vincolo di stazioni di ricarica. MiMoto è un servizio senza chiavi: localizzi l’eScooter più vicino tramite App, disponibile per iOS e Android, lo prenoti, parti e una volta terminata la corsa lo lasci dove vuoi all’interno dell’area operativa.

Le “aree operative” dove lasciare l’eScooter

Tutto il centro della Città di Milano e le principali zone di interesse (Navigli, Città Studi, Lambrate, Morivione, Calvariate, De Angeli, San Siro e Bovisa Politecnico), più ovviamente, i principali distretti universitari tra cui Cattolica, Bocconi, Bovisa, Città Studi/Politecnico e IULM.

I fondatori di MiMoto

Un progetto “giovane” come i giovani (under 35) fondatori: Alessandro, Gianluca e Vittorio che hanno lavorato senza sosta fino ad oggi con metodo, ambizione e minuziosità al fine di offrire, all’esigente pubblico milanese, il miglior servizio possibile. I tre ragazzi hanno cercato e trovato imprenditori e professionisti in grado di apportare al progetto un valore aggiunto, non solo dal punto di vista finanziario, ma in termini di esperienza e praticità sul territorio, conseguendo un’intesa di imprenditori di successo del settore.

Per saperne ancora di più cliccate www.mimoto.it