Truffe anziani, il Comandante dei carabinieri di Busto Garolfo, Gianluca Bruni, spiega come evitarle. L’evento ad Arconate.

Truffe anziani: l’iniziativa per combatterle

Ormai i tentativi di raggiri e di imbrogli ai danni della fascia più debole e sensibile della popolazione sono all’ordine del giorno. Per questo motivo il Comune di Arconate ha organizzato un incontro giovedì 7 dicembre per mettere in guardia proprio gli anziani.

Il consigli dei carabinieri

Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte dell’assessore Giuliana Zanzottera, il Comandante dei carabinieri di Busto Garolfo, Gianluca Bruni, ha analizzato nel dettaglio tutte le situazioni di potenziale pericolo di truffa in cui possono incorrere le persone anziane. Dai finti incaricati che citofonano per il controllo dei contatori fino ai falsi tecnici comunali, passando per i truffatori che si spacciano per uomini delle forze dell’ordine.

Non aprire la porta agli estranei

Il Maresciallo Bruni è stato perentorio: qualsiasi situazione di dubbio su chi citofona alla porta, dev’essere segnalata dagli anziani al 112 e alle autorità competenti. Il primo consiglio dei carabinieri è quello di non aprire la porta agli sconosciuti, mantenendo una sorta di barriera che scongiura i casi di potenziale truffa.