Alberi caduti a causa del forte vento e delle piogge di domenica 13 maggio, ora arriva l’ordinanza di abbattimento.

Alberi caduti: l’intervento dei soccorsi

Nel tardo pomeriggio di domenica 13 maggio si sono verificati importanti e violenti fenomeni temporaleschi che hanno portato alla caduta di alcune piante dell’area verde di via Massimo D’Azeglio, angolo via Giolitti, sulla strada. Nubifragi che ormai stanno colpendo da circa una settimana il nostro territorio. Per fortuna nessuno passava da quelle parte in quel momento. Nessuno, quindi, si è fatto male, ma la paura che potesse accadere qualcosa di peggio ha sfiorato la mente dei più.

Sul posto, domenica 13 maggio, sono giunti gli operatori del Gruppo dei volontari della Protezione Civile di Castano Primo e i Vigili del Fuoco di Milano. In poco tempo così, volontari della ProCiv e pompieri hanno provveduto allo sgombero degli alberi caduti e alla chiusura del tratto di strada di via Giolitti, vicino all’area verde, per evitare qualsiasi tipo di problema.

Leggi anche:  Commando assalta i grandi magazzini Bossi

L’intervento del Comune e l’ordinanza del sindaco

Dall’intervento dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Milano, è emersa la necessità di provvedere all’abbattimento delle piante. Così nella giornata di lunedì 14 maggio, il sindaco Giuseppe Pignatiello ha emesso un’ordinanza. In questo documento, il primo cittadino ordina il taglio di tutte le piante nell’area verde di via D’Azeglio, la chiusura dei tratti di strada necessari all’esecuzione delle operazioni di abbattimento e il ripristino della circolazione stradale nel tratto di strada di via Giolitti, attualmente chiuso, al termine degli interventi di messa in sicurezza.