Amianto in Lombardia: una minaccia da 5 milioni di metri cubi.

Amianto sul territorio lombardo, resoconto di Cgil, Cisl e Uil

Sono Cgil, Cisl e Uil che lanciano l’allarme sanitario, con un tragico bilancio di 450 decessi l’anno per neoplasie dovute al pericoloso minerale. Secondo i sindacati sono in aumento i siti contaminati, saliti quasi a quota 205mila allo scorso febbraio, oltre 5mila in più del 2016. Il 12% sono siti tipo pubblico e l’,88% sono siti privati (88%), per un totale di oltre 4,9 milioni di metri cubi, che corrispondono, grosso modo al 35% del totale dell’amianto presente in Italia. Broni (Pavia) è uno dei 34 siti più a rischio d’Italia.