Rubavano rame dalla vecchia sede dell’ospedale di Garbagnate. Arrestati in due: uno è di Pogliano.

Arrestati in flagranza di reato

Ieri, martedì 9 gennaio, i Carabinieri di Garbagnate Milanese hanno arrestato due italiani, rispettivamente di 43enne di Pogliano Milanese e 41enne di Cinisello Balsamo, entrambi disoccupati ed incensurati, per concorso in furto aggravato.

La dinamica

Verso le 15:30, una pattuglia era in servizio in viale Forlanini. I militari, di loro iniziativa, hanno deciso di fare un controllo all’interno dello stabile abbandonato, in passato sede dell’Ospedale “Salvini” di Garbagnate Milanese. Appena giunti sul posto hanno iniziato ad udire rumori sospetti. A quel punto, approfondendo l’ispezione, hanno notato i due uomini intenti ad asportare dei cavi in rame dall’impianto elettrico presente nei locali seminterrati della struttura.

La perquisizione

I due uomini sono stati repentinamente bloccati e arrestati. A quel punto, dopo la perquisizione personale eseguita a carico dei due ladri, i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro un fornitissimo kit di strumenti utilizzati per asportare il rame, tra cui cesoie, tronchesi, spelacavi e vari arnesi atti allo scasso, oltre ad un recipiente contenente vari manufatti metallici in rame e bronzo appena asportati e che sono stati successivamente restituiti all’Ufficio Tecnico della Direzione dell’ASST Rhodense.

Leggi anche:  Addio alla professoressa e amante dei libri Rosanna Colombo

L’arresto

Al termine delle formalità di rito, quindi, i due arrestati sono stati condotti presso le camere di sicurezza in attesa di essere giudicati con rito direttissimo presso il Tribunale di Milano nella mattinata odierna.