Nella mattinata di ieri, mercoledì 18 aprile, i militari della Stazione di Lomazzo hanno tratto in arresto P.P.R., cittadino peruviano classe 1979.

Su di lui pendava un mandato di cattura internazionale

Il peruviano è ritenuto responsabile di reati in materia di sostanze stupefacenti commessi in Sudamerica. Per questo è scaturito il provvedimento di cattura internazionale emesso l’8 marzo dal Tribunale Federale Argentino. Gli accertamenti svolti dagli organi centrali del Ministero dell’Interno hanno fatto leva su quanto accertato dai militari di Lomazzo che in più occasioni avevano segnalato P.P.R. nell’ambito di attività volte al contrasto alla prostituzione. L’attività di analisi e di riscontro ha consentito di individuare nel cittadino peruviano l’uomo che, in Argentina, era stato trovato in possesso di cocaina (circa 160 grammi in totale), denaro (11.000 pesos) e materiale per il confezionamento del narcotico.

Arrestato a Cirimido

Incaricati dell’esecuzione del mandato di arresto internazionale, gli investigatori di Lomazzo si sono messi subito sulle tracce di P.P.R. Lo hanno trovato a Cirimido e lì l’hanno arrestato. E’ stato trasportato alla casa circondariale di Como in attesa di estradizione.

Leggi anche:  Sesso con lo studente 13enne: prof arrestata a Bergamo