Quando piombò con l’auto sui mercatini in centro a Sondrio era incapace di intendere e volere. Questa la conclusione alla quale sono giunti il perito del tribunale e i consulenti di accusa e difesa che hanno sottoposto a perizia psichiatrica Michele Bordoni, il giovane che era al volante della vettura.

Auto sui mercatini: l’accusa è di tentata strage

Come riporta il Giornale di Sondrio, Bordoni è accusato di tentata strage e lesioni personali. Tre furono le perone ferite nel dicembre scorso quando si avventò con la sua vettura sulla folla che si trovava in piazza Garibaldi. Il giovane venne poi arrestato dopo che era andato a schiantarsi. Dopo essere stato detenuto in carcere a Monza per diverso tempo, il ventisettenne era stato trasferito a Sondrio. Nel frattempo era cominciato il percorso di cura.