Cani antidroga in azione, venti persone identificate.

Cani antidroga, operazione della Polizia locale e delle unità cinofile

Venti persone identificate, una denuncia per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, una segnalazione alla Prefettura e il sequestro di hashish e cocaina oltre che denaro contante. Questo il bilancio di un’operazione della Polizia Locale di Legnano che si è svolta tra venerdì e sabato in collaborazione con il nucleo cinofilo della Polizia Locale di Milano, finalizzata al controllo di alcuni locali di intrattenimento e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio.

Al setaccio le aree più a rischio

Nelle prime ore della sera, una decina di operatori del comando di corso Magenta di Legnano, coordinati dal vicecomandante Roberto Curati, assieme a cinque agenti del comando di Milano con i cani antidroga, hanno passato al setaccio le aree maggiormente a rischio spaccio della città: area Cantoni, stazione FS e corso Italia; oltre a un’ispezione in un locale del centro cittadino, senza particolari rilievi. Questa prima operazione ha portato gli agenti ad effettuare alcuni appostamenti nei pressi di un’abitazione nel quartiere Oltrestazione. Qui, hanno prima notato un uomo a bordo di un’autovettura fermarsi e acquistare qualcosa da un’altra persona. Intimato l’alt, il conducente dell’autovettura si è dato alla fuga. Dopo un breve inseguimento per le vie del quartiere, gli agenti sono riusciti a fermarlo. Si tratta di un cittadino di nazionalità tunisina di 36 anni in regola con il permesso di soggiorno, che è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish appena acquistate. Per lui è scattata la segnalazione alla Prefettura come consumatore abituale di sostanze stupefacenti.

Una segnalazione e una denuncia

In seguito, gli agenti hanno perquisito anche l’abitazione che stavano tenendo sotto controllo e qui hanno trovato un secondo extracomunitario tunisino di 23 anni, irregolare, già conosciuto alle forze dell’ordine e con le procedure di espulsione già avviate, in possesso di dosi di hashish, bilancino di precisione, denaro contante e materiale informatico presumibilmente frutto dell’attività di spaccio. In tutto, gli agenti hanno sequestrato 10 dosi di hashish, una di cocaina, diverse foglie di marijuana, denaro contante per un totale di 105 euro, un coltello a serramanico con evidenti tracce di hashish sulla lama, un bilancino di precisione a pile e quattro telefoni cellulari. Il tunisino è stato denunciato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Le operazioni si sono concluse alle 5 della mattina di sabato e hanno portato, in tutto, all’identificazione di 20 persone.