Posti i sigilli a locali e macchinari nel laboratorio di macellazione di via San Martino a Rho. Il personale del servizio Pronto Intervento e dell’Ufficio Polizia Annonaria della Polizia Locale di Rho sono intervenuti dopo aver notato alcune attività di carico e scarico di carni da macello davanti a dei locali apparentemente chiusi.

Chiuso un laboratorio di macellazione senza licenza

Alcun mezzi furgonati facevano un continuo andirivieni. Dalle verifiche fatte presso lo Sportello Unico delle Attività Produttive è emerso che non era stata fatta nessuna comunicazione dell’inizio dell’attività nei locali interessati. Il cattivo odore era inconfondibile nonostante l’organizzazione con i macchinari industriali e celle frigo. Una parte del materiale organico era lasciato all’aperto a temperatura ambiente. Si è quindi riscontrata l’effettiva attività di trasformazione di carni suine in completo abuso rispetto alle norme vigenti e senza Scia comunale.

Sequestrato anche il furgone

Le carni erano destinate alla vendita sui mercati di Monza Brianza nonché nell’Hinterland Milanese. All’uomo che si occupava direttamente della vendita, un 50enne di Garbagnate Milanese, è stato anche posto sotto sequestro il furgone utilizzato per il trasporto della merce  perché guidato dallo stesso senza patente.