Controllo del vicinato: taglio del nastro a Legnano per il primo info point. Una sede per le “telecamere viventi” ma anche per la Polizia locale.

Controllo del vicinato: taglio del nastro a Legnano per il primo info point

Inaugurato a Legnano il primo info point del Controllo del vicinato. Si trova sul piazzale della stazione, nell’ex deposito delle biciclette ristrutturato tre anni fa dai cassintegrati della Franco Tosi. A tagliare il nastro sono stati, alle 11 di oggi, domenica 21 gennaio, l’assessore alla Sicurezza Maira Cacucci, il comandante della Polizia locale Daniele Ruggeri e il presidente dell’Associazione controllo del vicinato dell’Altomilanese Walter Valsecchi. Presente anche il referente nazionale dell’Associazione controllo del vicinato Leonardo Campanale.

Controllo del vicinato: inaugurato l'info point a Legnano
Controllo del vicinato: inaugurato l’info point a Legnano

Spazio a disposizione anche della Polizia locale

“Questo nuovo spazio – ha spiegato Cacucci – è ovviamente a disposizione anche dalla Polizia locale la quale però è già presente in stazione, quindi non necessita, come invece avviene in altri luoghi di Legnano, di un punto di riferimento fisso, stabile per due ore alla settimana come invece succede a Canazza e a Mazzafame. Sarà usato dall’Associazione del controllo del vicinato e sarà aperto nei giorni e negli orari in cui il sodalizio lo utilizzerà per essere punto di riferimento nei confronti dei cittadini. Via via questi giorni e questi orari aumenteranno. Attraverso il controllo del vicinato noi abbiamo un numero di telecamere viventi del quale non potremmo mai disporre altrimenti. Non sono macchine, sono persone (“più intelligenti di qualunque software”  assicura il comandante Ruggeri), quindi la resa è completamente diversa. In prospettiva, più telecamere viventi presidiano il territorio più il lavoro della Polizia locale è facilitato. Non dobbiamo dimenticare infatti che le competenze della Polizia locale si sono ampliate notevolmente, anche in seguito al Decreto Minniti, e la loro attività è sempre maggiore sul territorio. Di contro abbiamo sempre meno risorse delle forze dell’ordine, perché abbiamo sempre meno uomini a disposizione di Polizia e carabinieri. Per questo diventa ancora più importante la sicurezza partecipata”.

Leggi anche:  Cade dal tetto dell'auditorium di via Meda

A Legnano coinvolti 700 nuclei familiari e 200 esercizi commerciali

“Come Polizia locale – aggiunge Ruggeri – facciamo parte di tutti i gruppi attivati tramite whatsapp. A Legnano ormai il Controllo del vicinato vede coinvolti 700 nuclei famigliari e oltre 200 esercizi commerciali: è davvero formiabile quest’occhio sul territorio. Il contatto con 900 e più persone che ci inoltrano segnalazioni è preziosissimo e dà il polso di quella che è la situazione della sicurezza in città”. “Una risorsa gratuita, distribuita e motivata – aggiunge il referente nazionale dell’Acdv Campanale -, perché difendono le loro stessa proprietà”.

Prima apertura martedì 23 gennaio

La prima apertura dell’info point è prevista per martedì 23 dalle 16 alle 18. La sede sarà aperta a tutti i cittadini che vogliamo informazioni sul controllo del vicinato e ospiterà anche le riunioni degli stessi cittadini sui temi della sicurezza e del controllo del territorio.