Esplosione di Rescaldina, peggiorano le condizioni cliniche di Alessandro Saverio Sidella.

Esplosione di Rescaldina, il paese col fiato sospeso per il papà ancora in Rianimazione

Se lunedì 9 le notizie in arrivo dall’ospedale Niguarda – lo scioglimento della prognosi per i due fratellini di 10 e 7 anni – erano state accolte con gioia da tutta la comunità cittadina, lo stesso non si può dire dell’ultimo bollettino medico diffuso nel pomeriggio di giovedì 12 aprile. I medici del nosocomio milanese, nel quale sono ricoverati i quattro membri della famiglia più duramente colpita dallo scoppio della palazzina di via Brianza avvenuto il 31 marzo, parlano di un peggioramento delle condizioni cliniche di Sidella. La moglie è in condizioni serie ma stazionaria, e già da qualche giorno è stata trasferita dal reparto di Terapia intensiva al Centro Grandi ustioni.

Continua la ricerca degli animali e ora c’è pure una ricompensa

Rocky, il cane della famiglia Sidella, è stato ritrovato sotto le macerie sei giorni dopo la tragedia. Provato ma vivo. Prosegue invece, come ampiamente raccontato su Settegiorni Legnano-Alto Milanese in edicola, la ricerca degli altri animali di cui si sono perse le tracce dopo l’esplosione. Anzi, uno dei sopravvissuti al crollo promette una ricompensa di 200 euro a chi gli riconsegnerà uno dei suoi gatti Blackie, Linda e Gigia.

Leggi anche:  Esplosione Rescaldina, nominato il perito per le verifiche sulla palazzina

Non si ferma nemmeno la gara di solidarietà per aiutare gli sfollati

Un talent show, la Festa di primavera a Villa Rusconi, uno spettacolo teatrale con raccolta fondi… E ora pure un derby solidale. Prosegue la gara di solidarietà per aiutare gli sfollati. E il sindaco Michele Cattaneo torna a dire grazie a tutti i rescaldinese (e non solo) con il cuore grande.