Doveva essere in casa, invece era per la città in bicicletta evaso dai domiciliari. I carabinieri lo notano e lo arrestano, ora il 25enne dovrà scontare la pena in carcere.

Evaso dai domiciliari, pizzicato in bici

Un caso fortuito, o sfortunato a seconda dei punti di vista, quello di sabato notte. Quando durante il solito giro di perlustrazione, la volante dei carabinieri di Tradate incontra un ragazzo, un 25enne, in bicicletta. Ragazzo che però in bicicletta per strada, non poteva starci. Era stato infatti arrestato, sempre dai militari tradatesi,  per spaccio di sostanze stupefacenti ma riconosciuto meritevole della misura degli arresti domiciliari. Che sabato notte ha violato.

In carcere

I carabinieri, riconosciuto il giovane, lo hanno subito bloccato e portato in caserma. Qui si sono svolti tutti gli accertamenti di rito. Confermata l’evasione dagli arresti domiciliari, il ragazzo ora dovrà scontare il resto della sua pena in carcere.