Ladri di biciclette scatenati in Tradate, ora rovistano persino nei garage e ne rubano una. I carabinieri indagano.

Ladri di biciclette prendono di mira il rione Ceppine

Dopo il furto prima di Natale fuori dalla chiesa del S.Crocifisso (mentre stava pregando hanno portato via la bici e la spesa lasciata nel cestino) i ladri di biciclette si spostano al rione Ceppine e visitano i box dei condomini di via Rossini e via Campilunghi. Non c’è solo l’ormai classico furto di due ruote abbandonate per strada o legate con un lucchetto facile da spezzare: negli ultimi giorni. Gli ignoti adesso scassinano i box per rubarle.

 Aprono i garage e fuggono in sella alla due ruote di un ciclista

«Sono entrati nei sotterranei nella notte hanno rotto parte della lamiera della saracinesca rubando la mia bici da corsa in carbonio, snobbando invece le  due mountain- bike perché di scarso valore», commenta amareggiato Davide Sangermani che risiede in una palazzina di via Carlo Rossini, nel cuore del rione Ceppine. La scoperta del furto al mattino. «Hanno visitato solo il mio box – continua incredulo –  Come se avessero agito a colpo sicuro,  ma mi chiedo come facesse a sapere che possedevo quella bici visto che era da ottobre che non la usavo», anche se non è la prima volta che i garage vengano presi di mira dai soliti ignoti. Non ci sono indizi su chi abbia compiuto il colpo e se sia lo stesso che la sera dopo ha tentato  il bis nei garage del condominio di via Campi Lunghi, già tristemente noto per scorribande notturne. Il colpo poco prima della mezzanotte però sarebbe andato in fumo grazie al tempestivo intervento di un residente che ha chiamato i carabinieri allertando le sentinelle del controllo di vicinato delle Ceppine, un servizio che dalla sua istituzionale ha permesso di sventare molti furti scoraggiando chi vuole delinquere nel quartiere. All’arrivo della pattuglia i malviventi erano già fuggiti. Hanno danneggiato la basculante senza però portare via nulla.