Omicidio Caravaggio, prende l’auto del don per uccidere il fratello e la cognata.

Si fa prestare l’auto dall’amico prete per andare a uccidere fratello e cognata

Si fa prestare l’auto dall’amico prete e la usa per andare a uccidere il fratello e la cognata a Caravaggio. Come riportato su Settegiorni in edicola da venerdì 13 aprile (nelle edizioni Rho-Bollate e Legnano-Alto Milanese, il sacerdote in questione è don Giuliano Moiraghi, coadiutore dell’oratorio della frazione rhodense di Lucernate e in passato anche a Nerviano (è stato attivo nella parrocchia Maria Madre della Chiesa dal 1993 al 2005, in quella di Sant’Ilario dal 2009 al 2014 e anche a Garbatola). Il killer è Maurizio Novembrini, classe 1974.

Sceso dalla Panda del don, ha trovato ad attenderlo i carabinieri

Consumato il duplice delitto, l’omicida è andato dal don a restituire la Panda. Al rientro a casa, ad attenderlo c’erano i carabinieri.