Picchia i genitori per anni, ora è in manette.

Picchia i genitori per avere i soldi per la droga

Le violenze domestiche duravano da alcuni anni. E’ quanto emerso dalle indagini dei carabinieri della stazione di Saronno che nel pomeriggio di venerdì 2 febbraio hanno arrestato un 44enne accusato di aver picchiato ripetutamente i genitori. L’uomo, residente in città, era già noto alle forze dell’ordine.

Gli anziani di notte si chiudevano a chiave in camera per paura delle botte

Non è stato facile per i genitori trovare il coraggio di denunciare le angherie e le continue violenze che subivano quotidianamente, sino ad arrivare al punto di doversi chiudere a chiave la notte nelle proprie camere da letto per il timore che il figlio li picchiasse.

Anche una rapina e un’estorsione sotto minaccia di un coltello puntato alla tempia

Il motivo di tanta violenza era legato alla continua necessità di procurarsi esigue somme di denaro per l’acquisto della dose quotidiana di stupefacente. Oltre alle botte continue, madre e padre avrebbero subito da parte del figlio anche una rapina e un’estorsione, con minaccia di un coltello puntato alla tempia, per convincerli a consegnare i pochi euro per la dose giornaliera.

Ora l’incubo è finito

Ieri, venerdì 2 febbraio, l’incubo per quei coraggiosi genitori è finalmente terminato con l’arresto del 44enne e il suo accompagnamento in carcere, su esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Busto Arsizio.