Ragazzo cade nel lago a Como e scatta l’allarme. Diversi i mezzi di soccorso sul posto

AGGIORNAMENTO DELLE 13: il corpo senza vita del giovane è stato ripescato dalle acque del lago dai soccorritori. Purtroppo non sono stati possibili tentativi per rianimarlo.

Ragazzo cade nel lago

L’allerta è scattata poco prima di mezzogiorno di oggi, sabato 2 giugno 2018. Teatro della vicenda viale Geno, sul lungolago del capoluogo comasco, poi chiuso al traffico per agevolare le operazioni di soccorso. In posto sono arrivati l’auto medica e la Cri di Cernobbio, i Carabinieri di Como, i Vigili del fuoco e il Soccorso fluviale, con alcuni sommozzatori.

La caduta

Il giovane, di origini sarde, è stato visto da alcuni passanti mentre cadeva nelle acque del Lario. I testimoni della scena hanno raccontato di aver sentito il tonfo della caduta in acqua. Immediatamente uno dei passanti, un giovane comasco, si è gettato in acqua per cercare di aiutarlo ma invano. Non è riuscito a trovarlo. Nel frattempo sono subito stati chiamati i soccorsi che però, quando sono arrivati nulla hanno potuto. Ora la dinamica è al vaglio degli inquirenti, anche se sulla base delle testimonianze raccolte, sembrerebbero escludere il gesto volontario. E’ possibile che la caduta sia stata accidentale oppure che abbia avuto un malore. Ad ogni modo con il giovane sul lungolago del lago di Como non c’era nessuno. Sul marciapiede è stato ritrovato il suo zaino con i documenti ma non il cellulare. Rimangono al vaglio delle autorità tutte le piste.