A Pogliano Milanese i Carabinieri Forestali hanno perquisito e sequestrato impianti abusivi e tonnellate di rifiuti a rischio incendio.

Sequestrati impianti abusivi

I Carabinieri Forestali di Milano questa mattina, venerdì 9 marzo, hanno sequestrato tre siti di gestione dei rifiuti nel comune di Pogliano Milanese. La Procura di Milano ha disposto le perquisizioni dopo alcuni accertamenti effettuati dal Nipaf di Milano  è emersa una realtà di illecita gestione di rifiuti, alcuni anche pericolosi, su più aree. Lo scenario è molto critico

Rischio di inquinamento ambientale e di incendio

La Ditta  oltre alle numerose violazioni della normativa di settore, presenta notevole pericolosità sia per il rischio di inquinamento ambientale che per il rischio incendio dovuto sia all’abusività delle strutture prive di sistemi antincendio sia per elevato quantitativo di rifiuti pericolosi e non ammassati promiscuamente a riempire interi capannoni abusivi.

Immediato il sequestro

E’ stato quindi necessario l’immediato sequestro. In particolare ha interessato un terreno agricolo di circa 500 mq adibito abusivamente a deposito di rifiuti, due capannoni con aree esterne attigue per oltre 2,5 ettari di superficie in cui erano ammassati, sino al soffitto, cumuli di rifiuti promiscui nonchè l’intero impianto principale della Ditta, autorizzato, ma gestito in totale difformità delle prescrizioni di legge.

Leggi anche:  Violento incidente all'incrocio maledetto FOTO

Gli accertamenti dei Carabinieri Forestali ora proseguiranno allo scopo di verificare la provenienza dei rifiuti ed eventuali ulteriori illeciti a danno dell’ambiente.