Spacciava in casa, arrestato dai carabinieri di Malnate

Spacciava in casa, preso giovane residente in città

Arrestato dai Carabinieri di Malnate, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 24enne disoccupato già noto alle Forze dell’Ordine. In casa ritrovato un vero e proprio bazar della droga: 900 grammi di Hashish, 730 grammi di marijuana, 40 grammi di cocaina, oltre a rilevanti somme in contanti e strumenti vari per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente.

Prima gli appostamenti poi il blitz

Nel corso di un servizio appositamente predisposto per contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, i carabinieri del Comando Stazione di Malnate hanno arrestato un 24enne malnatese, già noto per precedenti di Polizia in materia di droga. I militari, che da giorni seguivano gli spostamenti dell’uomo, avevano notato il via vai di gente sotto la sua abitazione. Nella serata di ieri, dopo aver controllato alcune delle persone che avevano fatto tappa sotto casa del sospettato e aver trovato nella disponibilità di uno di essi una dose di marijuana, sono entrati nell’abitazione per compiere una perquisizione.

In casa un mercatino della droga

Intuizione premiata dal ritrovamento in casa di un vero e proprio mercatino della droga: 900 grammi di Hashish suddivisa in nove panetti confezionati in involucri di cellophane, 730 grammi di Marijuana contenuta in un sacco di cellophane, 40 grammi di cocaina confezionata in un involucro di cellophane, oltre a quasi mille euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione, grinder, coltelli, sacchetti ed elastici per il taglio ed confezionamento delle dosi di stupefacente. Il narco-test, eseguito nell’immediatezza dai militari operanti, ha confermato la presenza di principio psico-attivo nelle sostanze rinvenute, sequestrate assieme al denaro e agli strumenti utilizzati per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente. Il giovane è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, collocato agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattinata odierna.