Casa delle associazioni: a Busto Garolfo nascerà una nuova realtà.

Casa delle associazioni: la decisione dell’Amministrazione

Il Comune di Busto Garolfo ha pubblicato una manifestazione di interesse per concedere in uso gratuito i locali presenti al primo piano della villa di via XXV Aprile. L’Amministrazione comunale di Susanna Biondi, infatti, è alla ricerca di associazioni senza scopi di lucro che operano a Busto Garolfo, e soprattutto che svolgano attività che coinvolgano e favoriscano i giovani del territorio. L’iniziativa, fortemente voluta dall’assessorato alle politiche giovanili, è seguita e portata avanti dal vicesindaco Ilaria Cova.

L’obiettivo e le scadenze

L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di creare una Casa delle associazioni giovanili. Ovvero uno spazio condiviso da più realtà dove si possa favorire lo sviluppo di azioni di politiche giovanili nel territorio bustese. L’obiettivo delle associazioni che vorranno partecipare è quello di realizzare opportunità culturali, sportive e di svago per i giovani di Busto Garolfo. I locali che saranno destinati come sede associativa, sono disponibili per l’assegnazione, ora che il Comune ha aperto la manifestazione di interesse. Tutte le associazioni interessate potranno inviare la loro proposta entro l’8 gennaio 2018. L’assegnazione avrà la durata di 2 anni dalla firma della concessione.