Alessandro Croce e la sorella Eleonora alla premiazione del Gelato Festival Europa. Foto di Ale Di Blasio.

Per la seconda volta di fila Alessandro Croce originario di Settimo Milanese trapiantato a Corbetta, esperto di gelato e studioso di nuove ricette per la Gelateria Tiramisù di via Matteotti a Rho, ha vinto il primo premio al Gelato Festival Europa.

Gelato Festival Europa

“Estate al-verde” è il sorbetto al cetriolo che ha stupito tutti i giudici del Gelato Festival Europa. Alla domanda “perchè di questo nome” Alessandro ci risponde “Questo prodotto per me non è un hotel a 5 stelle ma una tenda in spiaggia, non è un piatto gourmet ma un panino da dividere con gli amici. Estate al-verde vuole ricordare la semplicità, senza però cadere nel banale”. Grande supporto per questo giovane artista del gelato arriva dalla famiglia, in particolare dalla sorella Eleonora, ma anche dai titolari della Gelateria Tiramisù, Paola, Enza e Mario.

Il gelato per Alessandro è passione e studio

Alessandro cerca in tutti i modi di portare avanti la sua passione diventata poi lavoro “A me piace da morire fare il gelato. Sono estremamente convinto che noi giovani abbiamo il dovere di fare ciò che ci piace, o almeno provarci. E’ l’unico modo per iniziare una nuova era e dare un contributo vero alla nostra società”. Il percorso che lo ha portato fino a qui non è stato solo di pura passione e ingegno, infatti ha studiato alle scuole superiori chimica degli alimenti, continuando questo percorso poi anche all’università facendo Scienze e Tecnologie Alimentari. “Mi interessava avere le basi per poter costruire sopra ciò che volevo. Come nel caso di Estate al-verde. La base è il cetriolo che è diverso come sapore da un classico frutto ma non chimicamente. La ricetta per un gelato mi gira in testa e per realizzarla la devo provare. Senza le basi di chimica sarebbe veramente difficile ”. Al momento Alessandro sta collaborando in un nuovo progetto di ristorazione con i cuochi Alessandro Borghese e Simone Rugiati con lo scopo di elevare il gelato, considerato da molti un prodotto di serie B rispetto a pasticceria e ristorazione.