Tutte le novità della quindicesima edizione della fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, eccezionalmente a ingresso gratuito per tutti.

Fa la cosa giusta!

Dal 23 al 25 marzo 2018 “Fa’ la cosa giusta!”, l’edizione nazionale della fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili compie quindici anni. Per festeggiare questo traguardo l’ingresso sarà eccezionalmente gratuito per tutti i visitatori. L’edizione 2017 si è chiusa con 70mila presenze, 700 espositori e 400 appuntamenti nel programma culturale, 550 giornalisti accreditati, 2800 studenti partecipanti al progetto scuole. Fa’ la cosa giusta! 2018 si articolerà in 11 sezioni tematiche, che daranno spazio ad ambiti storici come la moda etica e l’arredamento sostenibile, a quelli più recenti come la scelta vegana e cruelty free e ai temi emergenti del consumo consapevole. 32mila m2 di area espositiva, arricchiti da un ampio programma culturale con incontri, laboratori e dimostrazioni pratiche.

Le novità

Tra le novità di questa edizione: Sfide. La scuola di tutti. SFIDE – Scuola, Formazione, Inclusione, Didattica, Educazione sarà un vero e proprio salone rivolto a tutti i protagonisti della scuola: studenti, docenti, dirigenti, personale scolastico e famiglie. In programma seminari, convegni e attività pratiche che spazieranno dall’innovazione tecnologica alle pratiche inclusive, dalle questioni psicologiche a quelle metodologico- didattiche con momenti di aggiornamento e formazione per insegnanti, genitori e dirigenti scolastici. Non mancherà anche un’area espositiva, dedicata ai materiali e ai supporti utili in campo didattico ed educativo. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con Officine Scuola, un gruppo di lavoro composto da chi la scuola la vive ogni giorno, in veste di genitore, preside o insegnante. In occasione dell’anno nazionale del cibo italiano, proclamato dal MIBACT e dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, un focus di Fa’ la cosa giusta! sarà dedicato alla valorizzazione dei presidi alimentari locali. La rete di Borghi Autentici d’Italia porterà in fiera le “Comunità del cibo buono e autentico”: una vetrina dei protagonisti del mondo del cibo nelle piccole realtà locali di valore: le Amministrazioni comunali, le pro loco e le associazioni di promozione economica e sociale dei Borghi, gli operatori della ristorazione, le aziende di produzione tipica agroalimentare e dei vini del territorio.

Il programma

Durante i tre giorni si potrà partecipare a laboratori e show cooking organizzati da FunnyVeg Academy: minicorsi tenuti da diversi chef, tra cui Simone Salvini, per scoprire e imparare tutti i segreti dell’alta cucina vegetale e vegana, e cucinare piatti sani e golosi senza rinunciare al gusto e all’estetica. Bimbi e famiglie avranno a disposizione uno spazio di educazione e intrattenimento ispirato al tema dell’orto e realizzato dal Centro d’Arte Trillino Selvaggio. I bambini, come le piante, per la loro crescita hanno bisogno di tempo, cura e amore, hanno il diritto di essere guidati da un buon “giardiniere” che li annaffi con la curiosità, li sostenga con le giuste parole perché crescano forti e li protegga dalle paure delle intemperie. Partendo da queste suggestioni è nato “L’orto profumato”, laboratorio che coinvolge attivamente e artisticamente i bambini tra i 3 e i 10 anni.

Leggi anche:  Mariella Nava per Donne In•Canto all'Ariston

Tra le iniziative che verranno presentate in fiera: la Primavera per la Mobilità Dolce 2018, caratterizzata da decine di eventi per pedalare, camminare, scoprire le greenways e le ferrovie turistiche. L’iniziativa verrà lanciata il 23 marzo, all’interno del convegno di A.Mo.Do, la nuova Alleanza per la Mobilità Dolce che coinvolge 22 associazioni impegnate a migliorare l’offerta e le politiche dedicate sui temi del paesaggio, della mobilità e del viaggio slow, tra cui Touring Club, Italia Nostra, WWF Italia, Terre di mezzo e Associazione Italiana Turismo Responsabile. Sarà il primo di una lunga serie di appuntamenti che si concluderà il 21 giugno.

Le nuove proposte degli espositori

Tra le nuove proposte degli espositori: TerraWash, un sostituto del detersivo da bucato che è stato premiato per l’innovazione bio a NatExpo 2017 e al Sana. Prodotto in Giappone con l’impiego di tecnologie innovative e brevettate. Una bustina a base di magnesio, che si aggiunge al bucato in lavatrice, e sostituisce completamente il detersivo. Il magnesio disciolto in acqua genera, infatti, ioni di idrogeno che esercitano un’azione pulente pari a quella dei tensioattivi contenuti nei comuni detersivi, ma senza generare inquinamento. La stessa bustina è utilizzabile per 365 lavaggi, e al termine del suo ciclo di vita può essere riciclata come fertilizzante per le piante. L’associazione animalista LAV, presente per la prima volta a Fa’ la cosa giusta!, porterà in fiera un percorso di realtà virtuale per sensibilizzare sulle condizioni negli allevamenti intensivi e “Dalla parte degli animali”, una mostra che narra 40 anni di battaglie e attività svolte per migliorare il rapporto tra esseri umani e altre specie: dalle campagne contro le pellicce, a quelle per un circo senza animali, fino alla lotta alla caccia, con l’attuale campagna #bastasparare.