Presenti nella chiesa parrocchiale di Santo Stefano l’Arcivescovo di Milano, i vertici del Rotary Club e il vicesindaco di Tradate Franco Accordino.

Rotary Club, musica per l’anima

Chiesa parrocchiale gremita venerdì per il concerto organizzato dal Rotary Club con il patrocinio della parrocchia, del Comune e del Consolato del Giappone. Concerto in onore di Monsignor Mario Delpini, Arcivescovo di Milano e socio onorario del club benefico sin dai tempi del rettorato al Seminario di Venegono Inferiore. Durante la serata, la Soprano Shinobu Nakamura (trasferitasi in Italia proprio grazie ad una borsa di studio, di canto, degli Ambasciatori della Fondazione Rotary) e il
Quartetto d’Archi Glenn Gould, giovani ed affermati talenti della provincia di Varese e di Milano, hanno dato vita a brani musicali di F.J Haydn (“Arianna a Naxos”) W.A.Mozart, (“Quartetto d’archi n. 14 in sol maggiore K 387”) J. Haydn e G.Verdi
(“Ave Maria” dall’”Otello”).

“Servire al di sopra di ogni interesse personale”

A introdurre la serata il Presidente del Rotary Club Tradate Monica Bozzetti. Da lei, un ringraziamento a Delpini per la partecipazione e il suo sostegno alle numerose attività del Club sia nazionali sia internazionali. L’accento, sul  motto del Rotary Intarnational: “servire al di sopra di ogni interesse personale” e le due vie d’azione rotariane: l’attenzione ai giovani e l’internazionalità. Anche Delpini ha ringraziato gli organizzatori e autorità Rotary presenti, oltre a Bozzetti il Governatore del Distretto 2042 del Rotary Nicola Guastadisegni e il vicesindaco Franco Accordino. Sottolineando la bellezza della musica e l’altezza del principio di “servire al di sopra di ogni interesse personale”, indicando
come la musica sia realizzazione dell’armonia a cui l’uomo sa di essere destinato.