Brevetti: gli inventori milanesi tra i più produttivi in Lombardia. Lo rivela un’indagine della Camera di Commercio su dati del 2015, in collaborazione con Unioncamere e Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Brevetti: gli inventori brianzoli tra i più produttivi in Lombardia

Che il Milanese fosse un’eccellenza dell’economia lombarda non è certo una novità. Lo è invece che la Provincia spicchi per numero di brevetti depositati: Milano e Monza e Brianza,infatti, negli ultimi 10 anni, hanno depositato oltre 157 mila brevetti, di cui 127 mila marchi arrivando a rappresentare l’82,4% del totale lombardo. Il dato emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sugli ultimi dati disponibili al 2015. L’indagine è stata fatta il collaborazione con l’Osservatorio Unioncamere Brevetti Marchi e Design su dati EPO (European Patent Office) e l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Gli inventori lombardi producono mille brevetti europei all’anno

Oltre al dato brianzolo la Lombardia spicca quanto a innovazione che arriva in Europa: sono oltre mille le domande di brevetto lombarde pubblicate da EPO (European Patent Office), il 30% del totale nazionale, più di una ogni 10.000 abitanti. Meccanica e trasporti, chimica e ambiente i settori in cui i lombardi brevettano di più e che pesano sul totale italiano rispettivamente il 40% e il 20%. La sola Milano, ad esempio, deposita in Europa circa 500 brevetti in un anno. A seguire Brescia con 122, Bergamo con 81, Monza Brianza e Varese con 61.

E se Milano è specializzata nel settore della chimica e dell’ambiente con 520 brevetti in 4 anni, Como lo è nelle altre tecnologie mentre le restanti lombarde preferiscono la meccanica e i trasporti.

 Il trend degli ultimi 10 anni

Milano e Monza e Brianza, come detto sopra, si guadagnano il primo posto con oltre 157 mila brevetti depositati che arrivano a quasi 158 mila se si sommano i 667 di Lodi (di cui 615 marchi). Seguono Brescia con 10 mila (5,3%), Bergamo con 6 mila (3,2%) e Varese con 5 mila (2,7%). Tra le regioni oltre alla Lombardia prima in tutti i tipi di brevetto, spiccano l’Emilia Romagna per invenzioni (15.417), il Lazio per marchi (80.770) e il Veneto per modelli di utilità e disegni (4.521).

Leggi anche:  Giancarlo Saporiti è il nuovo presidente della Piccola Industria di Varese

Incontro domani a Lodi

Della tematica, così come dell’uso del marchio e dei brevetti così come della loro tutela se ne parlerà domani, in un incontro a Lodi, presso la Camera di Commercio. La tematica infatti è sempre più di attualità, visto l’aumento dell’uso da parte degli imprenditori di website dedicati e pagine social quali veicoli di promozione aziendale e commerciale. Nel corso dell’incontro si cercherà di fare chiarezza sulla normativa che tutela il settore partendo dai concetti di base, ad esempio la definizione di marchio e i principi ad esso applicabili, fino alla registrazione e all’utilizzo dei domain name.