All’iniziativa hanno aderito le scuole primarie Toscanini, Rodari, Manzoni e Pascoli.

Consiglio Comunale Ragazzi

Durante l’attività del Consiglio Comunale Ragazzi svoltasi giovedì 19 aprile, tra i temi trattati, ha suscitato particolare interesse il servizio di ristorazione scolastica dove è stato pensato di supportare i ragazzi nella verifica del gradimento del servizio, consentendo loro di effettuare, con l’aiuto dei compagni, un monitoraggio continuativo dei pasti allo scopo di raccogliere dati oggettivi. Grazie a questa iniziativa è nata la collaborazione tra i componenti del CCR e i propri compagni per proseguire il progetto della Commissione Menu Ragazzi già realizzato in precedenza in alcune scuole primarie.

La verifica di gradimento

All’iniziativa, promossa dall’Assessorato alle Attività Educative in collaborazione con la Presidente della Commissione Mensa, hanno aderito le scuole primarie Toscanini, Rodari, Manzoni e Pascoli. Da un paio di mesi i consiglieri del Consiglio Comunale Ragazzi si sono alternati con i loro compagni, assumendo il ruolo di “assaggiatori” dei pasti serviti durante il servizio di ristorazione scolastica. Hanno svolto questo compito con la stessa modalità della Commissione Mensa “adulti”, compilando, al termine di ogni portata una scheda di gradimento, raccolta dalle rispettive insegnanti. In questo modo gli alunni sono stati stimolati ad assaggiare tutti i piatti proposti e a conoscere le caratteristiche dei cibi.

Leggi anche:  Fondazione Cariplo, bilancio 2017: 160 milioni e oltre 1100 progetti

Il primo confronto

Un primo momento di confronto sui dati raccolti si svolgerà giovedì 19 aprile, alle ore 17.00, presso l’aula Consiliare di Palazzo Malinverni, con l’esame delle schede di ciascuna scuola. In tale occasione, i consiglieri del CCR insieme alla loro coordinatrice dott.ssa Francesca Rossini, della Società “La Fucina”, incontreranno l’Amministrazione Comunale, la Società di Controllo Qualità, la ditta Pellegrini e la Presidente della Commissione Mensa e presenteranno, alla fine delle loro valutazioni, i risultati del monitoraggio, formulando la proposta di menu che verrà somministrato una settimana al mese per tutta la durata del menu estivo.