L’ex Amministratore unico Gianfranco Crosta torna dopo 5 anni alla guida della società partecipata di Tradate che gestisce i rifiuti e la farmacia comunale. La decisione è stata presa venerdì sera.

Gianfranco Crosta alla guida della Seprio

Era il 2012, il centrodestra si presentava diviso alle elezioni, il centrosinistra unito e al centro del dibattito c’erano la fornace, i conti del Comune e le gravi difficoltà finanziarie della Seprio, dovute all’operazione Frera-Truffini. In quei mesi Gianfranco Crosta aveva lasciato il ruolo di amministratore unico della partecipata tradatese, proposto per il ruolo di sindaco con la Lega Nord contro Laura Cavalotti. La nuova amministrazione iniziò un lungo percorso di risanamento della società, passando per lo stato di liquidazione e il pagamento di tutti i debiti del Comune. Mettendo a capo della Seprio Cosimo Caponigro. Fino a venerdì quando il Socio Unico della società, il Comune (rappresentato dal sindaco Dario Galli) ha deciso per un cambio della guardia.

Ricambio dopo 5 anni di buon lavoro

Proprio il sindaco quindi spiega i perché della scelta. “Il dottor Caponigro ha lavorato in questi anni in maniera puntuale e professionale, dimostrando comunque una professionalità indiscutibile. Dopo 5 anni abbiamo reputato giusto un ricambio, scegliendo una persona di grande esperienza e capacità personali”. Il cambio al vertice non comporterà una rivoluzione della società che negli anni di Amministrazione Candiani (prima di rischiare il fallimento) era arrivata a occuparsi di vari campi tra i quali i lavori pubblici. Per poi tornare, sotto l’Amministrazione Cavalotti, ad occuparsi solamente di rifiuti e della farmacia comunale, come richiesto dalla Corte dei Conti. “L’azienda oggi sta andando bene, ed è tornata a fare ciò per cui era nata – continua Galli – Ora si tratta di migliorare i servizi. Per i rifiuti, a breve aumenteremo il numero dei cestini, i giorni di svuotamento e le uscite per la pulizia della strade. Incrementando anche i controlli su quei cittadini che non si comportano correttamente, gettando i propri rifiuti per strada o nei cestini pubblici. Per quanto riguarda la farmacia invece, presto inizieremo i lavori per il suo ampliamento.