Aspiranti universitari in visita al campus varesino da tutt’Italia e dalla Svizzera. Successo per l’open day Insubriae.

Open day Insubriae, università in crescita

Sono varie e sempre più internazionali le provenienze dei ragazzi che hanno affollato a Varese il Campus dell’Università degli Studi dell’Insubria, per l’open day 2018.Giornata questa  dedicata a far conoscere l’offerta didattica dell’Ateneo alle future matricole. Milleduecento gli studenti giunti nelle strutture universitarie, in particolare i Padiglioni Monte Generoso e Morselli a Bizzozero, provenienti in grande parte dalle scuole di Varese, Como e Milano. Ma anche da tutta la Lombardia, dal Piemonte, dalla Svizzera e anche dal resto di Italia: Trapani, Cosenza, Lecce, Palermo, Napoli, Macerata, Belluno.

L’università che piace agli svizzeri

“Quest’anno abbiamo un significativo aumento delle presenze di diplomandi dalla Svizzera – commenta Michela Prest, delegata del Rettore per l’Orientamento – i ragazzi ticinesi sono particolarmente interessati ai corsi di laurea in Giurisprudenza, che qui ha un focus specifico sul diritto svizzero e di Area Sanitaria. Inoltre sono ulteriormente incoraggiati a informarsi sulla nostra offerta didattica anche grazie al miglioramento del collegamento ferroviario con la inaugurazione dell’Arcisate-Stabio. Le provenienze più esotiche, da Paesi quali India o Sudamerica, sono legate a scelte di trasferimento a livello familiare naturalmente, invece, l’interesse da parte di molti studenti anche del sud Italia è proprio per la nostra offerta didattica. Sono sempre maggiori gli studenti che si spostano per venire a studiare all’Insubria. Questo trend va avanti da qualche anno ed è confermato anche dal fatto che alle magistrali ormai oltre il 40% degli studenti proviene da Università diverse dall’Insubria: siamo sempre più attrattivi”.

I dati dell’Insubria

Quest’anno l’Ateneo ha registrato il 20% di immatricolazioni in più rispetto allo scorso anno. Per l’anno accademico 2017/18 gli immatricolati (lauree triennali, magistrali a ciclo unico e magistrali) sono stati 3589. Per tutta la mattinata le aspiranti matricole e i loro familiari hanno potuto assistere ai momenti di presentazione di tutti i corsi di laurea, a cura di docenti e studenti. Al Padiglione Monte Generoso ci sono state le presentazioni di tutti i corsi della Scuola di Medicina, ossia corsi di laurea di area Medico-sanitaria e Scienze Motorie, con la simulazione dei test di ammissione, alla quale hanno preso parte circa 300 studenti. Poi simulazioni per i corsi di laurea in Scienze Biologiche e Biotecnologie,  Giurisprudenza, Scienze del Turismo, Scienze della Mediazione Interlinguistica
e Interculturale, con un focus sui percorsi di laurea magistrale in Giurisprudenza “giuridico-forense”, “giuridico-economico”, “linguistico-internazionale” e la prova di verifica delle conoscenze sostenuta da oltre 60 studenti. Spazio anche ai numeri con il corso di laurea in Economia e Management, con testimonianze, una “lezione in università” e la prova di verifica delle conoscenze iniziali per un centinaio di ragazzi.

Leggi anche:  Rotaract Tradate per Giovani di Valore: il sostegno alle start up si fa “ATTIVAmente”

Attenzione alle scienze

Nella sede del Padiglione Morselli sono stati presentati il corso di laurea in Informatica;, in Ingegneria per la sicurezza del lavoro e dell’ambiente e i corsi in Matematica, Fisica, Chimica e Chimica industriale. Oltre al corso
di laurea in Scienze dell’ambiente e della natura e in Scienze della comunicazione. Il personale è rimasto a disposizione per  informazioni sui servizi dell’Ateneo. Gli interessati hanno potuto visitare il PalaInsubria e il Collegio Universitario Carlo Cattaneo. Tra i maggiori visitatori qui, i futuri studenti fuori sede provenienti da Piemonte, Campania e Sicilia. Durante la mattinata la web radio neverwasradio ha trasmesso testimonianze e interviste di studenti e laureandi, il tutto sarà trasmesso in podcast nei prossimi giorni. Sempre in campo della comunicazione social, è stato lanciato l’hastag #OpenInsubria. L’Insubriae Open Day non finisce qui: l’appuntamento si rinnova il 24 marzo a Como, nelle sedi del Chiostro di S. Abbondio e di Via Valleggio.
Per info e iscrizioni: www.uninsubria.it/openday.