Settegiorni > Cronaca > Imprenditrice di Tradate scappa con l’amante rapita dai figli
Cronaca Saronno -

Imprenditrice di Tradate scappa con l’amante rapita dai figli

La 45enne era fuggita con un 34enne a Riccione dove i fratelli di 23 e 16 anni, con un dipendente dell’azienda di famiglia, l’hanno rintracciata e caricata in auto. Bloccati dai carabinieri sono stati arrestati per sequestro di persona

Mamma 45enne rapita dai figli sulla Riviera Romagnola

Imprenditrice 45enne di Tradate scappa con l’amante 34enne e i soldi sulla Riviera Romagnola, ma i figli la rintracciano e la rapiscono. I due giovani, di 23 e 16 anni, con un dipendente dell’azienda di famiglia di 46 anni, bloccati dai carabinieri vengono arrestati per sequestro di persona.

Rapita dai figli la liberano i carabinieri

È successo sabato scorso, quando una pattuglia dei carabinieri di Riccione ha intercettato in viale D’Annunzio una Mazda lanciata a folle velocità e con la portiera destra aperta, alla quale stava disperatamente aggrappato un giovane di colore che gli occupanti della vettura cercavano di scaricare. L’uomo, pericolosamente in bilico fra l’auto e l’asfalto, impugnava con una mano un cellulare con il quale stava chiamando proprio il 112.  Con l’aiuto di altre pattuglie i militari sono riusciti a bloccare l’auto liberando la donna. Era stata caricata a forza sul sedile posteriore e trattenuta contro la sua volontà dai due figli.

L’imprenditrice rapita dai figli era scappata da Tradate con l’amante 36enne del Kenya

Vittima di un vero sequestro di persona, aggravato dal vincolo famigliare, era una donna di 45 anni e i suoi aggressori erano i due figli, di 23 e di 16 anni. Alla guida della vettura, un 46enne, dipendente di una società appartenente al nucleo famigliare.

Una famiglia di origine siciliana ma da tempo trasferita a Tradate, dove conduce delle società nel settore edile. Tutte attività intestate alla donna, che però si era separata dal marito per iniziare una nuova relazione sentimentale con un 34enne originario del Kenia. I due erano scappati a Riccione e, cercando di rendersi irreperibili, stavano spendendo una fortuna.

Tradita dal conto non saldato in hotel viene rintracciata e rapita dai figli

Sulle tracce della mamma, i due fratelli erano arrivati grazie a una telefonata del titolare dell’hotel dove la 45enne e il keniota avevano soggiornato senza pagare. La donna in albergo aveva lasciato oltre al conto da saldare anche il recapito dell’azienda di famiglia.  Ed è lì che l’hanno rapita i figli con l’aiuto di un complice, forse mandati dall’ex marito. L’amante keniota si era aggrappato alla portiera nel tentativo di salvarla. Bloccati dai carabinieri i  due fratelli e il dipendente sono stati quindi arrestati in flagrante per sequestro di persona.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prossimo articolo
Prossimo articolo