Settegiorni > Cultura e turismo > Corso di autodifesa tutto al femminile
Cultura e turismo Saronno -

Corso di autodifesa tutto al femminile

L'iniziativa partirà sabato al Villaggio Amico

Corso di autodifesa

Corso di autodifesa al Villaggio Amico

L’’Energy Center Villaggio Amico, a Gerenzano, ha organizzato un nuovo corso di autodifesa tutto al femminile, rivolto a donne e ragazze. Il corso si svolgerà a partire da sabato 18 novembre nella struttura, recentemente rinnovata, all’avanguardia per la riabilitazione, il fitness e il benessere.

Progetto tutto al femminile

“La violenza sulle donne è purtroppo un tema di estrema attualità. – afferma Marina Indino, direttore generale area tecnica operativa e responsabile comunicazione e marketing di Villaggio Amico – Seppur non tutti i casi arrivino sulle prime pagine dei giornali, i dati Istat dicono che nel corso della propria vita poco meno di 7 milioni di donne in Italia hanno subito una qualche forma di violenza fisica e circa il 50% degli adolescenti tra gli 11 e i 17 anni è stato vittima di atti di bullismo. Sono numeri che forniscono uno spaccato della vita quotidiana di migliaia di donne e ragazze, incapaci di difendersi e di rispondere all’aggressione.”

In cosa consiste

Da qui nasce l’idea di Energy Center Villaggio Amico di sviluppare un corso di autodifesa in “rosa”, rivolto a donne e adolescenti, tenuto dal Maestro Pietro Galati, direttore dell’’ASD Qwan Ki Do Saronno, che condurrà ogni sabato (per 10 incontri) un corso della disciplina cino-vietnamita, insegnando alle donne come affrontare e contrastare episodi di violenza. Praticare il Qwan Ki Do significa essenzialmente praticare delle virtù morali quali onestà, modestia e tolleranza. – dice il Maestro Galati – Le arti marziali insegnano soprattutto lezioni di rettitudine d’animo, proponendoci di essere delle persone migliori. Essere inoltre in grado di difendersi e di leggere le situazioni potenzialmente pericolose, non fa che accrescere la propria autostima mettendo la persona nelle condizioni fisiche e psicologiche di non soccombere ad atti di violenza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prossimo articolo
Prossimo articolo