Sarà presentata mercoledì 16 maggio alle 21, in Villa Venino, l’edizione 2018 del Bilancio Partecipativo di Novate Milanese, iniziativa volta a favorire il coinvolgimento attivo della cittadinanza in alcune scelte dell’Amministrazione comunale, attraverso la formulazione, condivisione e voto di proposte per la città.

Bilancio partecipativo: le risorse

Appuntamento tra  conferme ed importanti novità. Tutti i cittadini, a partire dai 14 anni di età che risiedono a Novate o che hanno un interesse sul territorio potranno proporre idee in due ambiti distinti: Lavori e Iniziative con un comune denominatore: i giovani e le politiche giovanili a Novate. Lo stanziamento previsto è di 66mila euro: 50mila dedicato ai “Lavori per i giovani a Novate” e 16mila per le “Proposte (iniziative) per i giovani a Novate”.

Raccolta delle idee

La fase della raccolta delle idee partirà il 16 maggio e terminerà il 17 giugno. Come avvenuto per l’edizione precedente, la presentazione delle idee potrà avvenire attraverso le schede cartacee disponibili al 1° piano del palazzo comunale, in Biblioteca e all’Informagiovani, luoghi in cui sarà possibile anche imbucare le schede compilate con la propria idea. Sarà inoltre possibile scaricarle dal sito web all’indirizzo: www.comune.novate-milanese.mi.it/latuaidea per poi compilarla a mano e imbucarla nelle apposite urne o inviandola via mail all’indirizzo: latuaidea@comune.novate-milanese.mi.it.

Leggi anche:  Tre giorni di chiusura per il cavalcavia di Novate

La valutazione

Le proposte pervenute verranno sottoposte al vaglio dei tecnici comunali che, entro l’estate, individueranno i progetti che saranno poi ammessi al voto, fase che – via cartacea e via web – entro il 7 ottobre, decreterà le idee vincitrici. Sia alla fase di raccolta delle idee che, alla fase di voto, sarà possibile scegliere se partecipare ad uno solo dei due percorsi oppure ad entrambi.