Campo X del Cimitero Maggiore di Milano, l’ex candidato sindaco di Saronno Luciano Silighini Garagnani, de “L’Italia che verrà” rende omaggio a due morti della Repubblica di Salò.

Campo X, la commemorazione di Silighini

Una delegazione de “L’Italia che verrà” guidata dall’ex candidato sindaco di Saronno Luciano Silighini Garagnani al Campo X. Nella mattina di somenica 22 aprile, l’ex candidato sindaco si è recata al Campo X del Cimitero Maggiore di Milano a rendere omaggio a Osvaldo Valenti e Luisa Ferida, attori uccisi dai partigiani.

Le parole di Silighini

Dichiara l’esponente di “L’Italia che verraà”: “Abbiamo reso omaggio e memoria ai martiri e agli eroi caduti durante le rappresaglie comuniste. Abbiamo pregato per quelle persone che spinte dall’amore per la Patria sono morte per mani vili e assassine. Ci siamo soffermati sulle figure di Valenti e della moglie, Luisa Ferida, attori unici e di bravura mai eguagliata, uccisi con accuse di collaborazionismo. La Ferida trucidata incinta resta una macchia indelebile nella storia d’Italia e in chi ha ordinato questo stupro e omicidio di una madre che portava in grembo un innocente. Il 25 aprile, come ogni anno, ci recheremo in Chiesa per pregare in ricordo anche dei partigiani bianchi uccisi dalle bande partigiane comuniste perchè si rifiutarono di collaborare con loro nel nefasto tentativo di legare il destino d’Italia all’oblio sovietico di Stalin”.