Antonio Lazzati presenta il suo team.

Antonio Lazzati: “L’esperienza al servizio”

L’ex sindaco Antonio Lazzati è in corsa per la fascia tricolore delle elezioni comunali del 10 giugno. Sostenuto dalla lista civica “Insieme con Antonio Lazzati“: “2018-2023 speriamo possa essere il nostro terzo mandato – ha commentato l’ex sindaco nella presentazione avvenuta ieri, sabato 19 maggio -. Quella che guido è una lista civica così era originalmente, quella che mi ha sostenuto le prime due volte. Una squadra nella quale mettiamo a disposizione dei cittadini le forze migliori presenti in paese. Più del 50% di chi è in lista è sotto i 45 anni, 4 hanno già esperienza amministrativa”.
E aggiunge: “Perchè mi candido ancora? E’ lo stesso spirito delle altre volte: il bene del paese, rimetterlo in sesto dopo 4 anni in cui non si è visto niente di particolare. Il nostro programma nasce da un’indagine commissionata interpellando circa 200 cittadini: parliamo un po’ di tutto, abbiamo in mente sia il proseguo di opere già iniziate anni fa e altro ancora. I nostri punti di forza sono l’esperienza da passare alle nuove generazioni e i giovani con tanta voglia di fare”.
In lista gli ex assessori Calogero Mantellina e Giuseppe D’Anna e l’ex consigliere Simona Dell’Acqua: “Spero di portare avanti il progetto di 4 anni fa – commenta Dell’Aqua -, c’è l’entusiasmo di allora, mi sento pronta”.
“La cosa più importante – ha aggiunto Mantellina – è allevare la squadra del futuro, trasferire loro la nostra esperienza e continuare a fare opere per il bene del paese. E qui abbiamo giovani che saranno il nuovo gruppo dirigente”. E D’Anna:”Ho accettato perchè c’è Antonio e nessun partito politico. E ora ce la giochiamo”.

Scuola, sociale  e Comune

“Corsi di educazione civica, ecologica e ambientale – hanno ricordato dalla lista -, fornire ai giovani strutture adeguate per un sereno sviluppo psicofisico, migliorare le dotazioni didattiche, sostegno handicap, aprire e implementare sportelli di aiuto, promuovere incontri per i giovani su tematiche quali educazione alla sessualità, contro uso di droghe e alcol. Razionalizzazione degli orari di apertura sportelli comunali che siano complementari tra loro, aggiornamento e formazione costante del personale”.

Leggi anche:  Galli viceministro, il Pd torna all'attacco: "Palese incompatibilità"

Sicurezza e bilancio

“Incrementare – ha spiegato l’ex sindaco – gli agenti di Polizia locale, nuove telecamere, pattuglie serali soprattutto d’estate, sicurezza stradale con passaggi pedonali con segnalazioni luminose, presenza frequente delle forze dell’ordine nel Parco Villa Dell’Acqua e Galleria Grassi. Ricerca puntuale di bandi per finanziamenti, utilizzare le risorse in avanzo per realizzare opere, riproporre il Consiglio aperto per discussione pubblica del bilancio”.

Opere pubbliche

“Manutenzione delle strade e completamento piste ciclabili, sistemazione del Parco e Villa dell’Acqua (biblioteca), completamento del parco cimitero di Cerro e realizzazione di quello di Cantalupo, orti comunali; riduzione emissione anidride carbonica e strategie di efficienza energetica.  Valorizzazione del patrimonio edilizio esistente, delle aree non strategiche con loro alienazione per avere risorse da investire in infrastrutture, attenzione all’industria, rivitalizzazione aree dismesse”.

Sport e cultura

“Rilancio delle tradizioni come il Palio, Formaggiore, Notte Bianca, programmare mostre di artisti cerresi e non, favorire manifestazioni musicali, dare inizio alla Cittadella dello sport con campetti di calcio, calcetto, tennis e beach volley in via Asiago usando strutture già esistenti, eventi sportivi”.