L’ex sindaco Rossetti candidato della civica “Noi con Teresina Rossetti”.

Presentato il programma elettorale

“Puntiamo a partire dalle piccole cose, dal quotidiano così da arrivare poi a interventi importanti e assolutamente innovativi”.
Così l’ex sindaco Teresina Rossetti, candidato sindaco della lista civica “Noi con Teresina Rossetti” ha presentato sabato 12 maggio il suo programma elettorale.
“Abbiamo deciso di ricandidarci perchè non abbiamo rubato nulla, non abbiamo nulla di che vergognarci e l’ex giunta non è caduta per colpa nostra – ha esordito Rossetti che in squadra ha anche l’ex assessore Marco Lavazza (c’è poi il supporto di altri due ex della giunta ossia Marco Corti e Gianni Croci) -, non abbiamo lasciato un Comune dissestato ma anzi il nostro bilancio è stato approvato subito dal commissario, nostri i 2.250.000 lasciati per lavori pubblici e non solo fatti nel 2018 e in avanti, nostro merito le fontanelle lungo le piste ciclabili, la sistemazione prevista per il sottopasso di via Marelli e l’avvio della nuova illuminazione. Vogliamo quindi portare a termine quanto avevano avviato aggiungendoci altri progetti importanti”.

Erasmus cittadino e lavoro

Da qui il programma: “Puntiamo all’ascolto delle persone, siamo una squadra senza appoggi di partiti neanche in maniera occulta, ognuno di noi pensa a quello che potrà fare per Cerro e Cantalupo. Sul tema giovani abbiamo in mente di creare un Erasmus cittadino: come noto Cerro è gemellato con la cittadina tedesca di Bad Neustadt e possiamo dare il via a scambi interculturali ma anche lavorativi a favore dei ragazzi dei due paesi. E questo progetto si può sviluppare con gemellaggi con altri paesi europei. Sul fronte della disabilità sosterremo anche le persone affette da patologie degenerative, servizi speciali per persone con demenze e Alzhaimer. Istituiremo poi un apposito ufficio per la ricerca, raccolta e istituzione di bandi per permettere al Comune di avere finanziamenti per lo sviluppo, lo Sportello lavoro che sarà diverso da quello attuale e che ci vedrà andare noi dalle aziende per creare una rete e coordinamento tra esse e chi è senza occupazione; per la sicurezza potenziamento del sistema di videosorveglianza, ripristino del Controllo di vicinato, aumento sinergie coi Comuni vicini, interventi in aree a rischio con riqualificazione della stesse come la via Dante”.

Il Campus della sport

Poi lo sport definito come “fiore all’occhiello”: “Nostro obiettivo – ha annunciato Mauro Nucera componente della lista- è il rilancio di Cerro e Cantalupo anche mediante lo sport: creeremo un Campus dello sport che significherà abbracciare tutte le varie discipline, non solo per chi le pratica ma anche per chi ama seguirle. A fianco di questo ci sarà ovviamente la riqualificazione degli impianti sportivi”.
“Per giovani e figure più fragili- ha sottolineato Elisabetta Lucchini altro componente della lista- educazione civica nelle scuole dove dovranno apprendere anche le nozioni basi su come gestire le emergenze, campus per ragazzi durante la vacanze, per le situazioni di fragilità potenziamento del trasporto per collegamento con paesi vicini, istituzione dell’Università per la Terza età in paese, interfaccia con i giovani per soluzioni concrete, momenti di intercultura tra le diverse etnie presenti nella nostra comunità”.

Interventi nel terzo lotto della scuola di via Boccaccio

Di lavori ne ha parlato l’ex assessore Lavazza: “Vogliamo riprendere quanto avevamo lasciamo, partendo dagli interventi anche nel terzo lotto della scuola di via Boccaccio così da renderla completamente sistemata; riprendere il progetto degli orti comunali a Cerro e Cantalupo, nella frazione vorremmo realizzarli nel parco di via Vittorio Emanuele che, nell’altra metà, avrà parco giochi. La nuova illuminazione è partita e funziona e ne copriremo anche le parti scoperte, ora ci sono le fontanelle sulle piste ciclabili, è attiva anche la pista di via San Clemente. Poi c’è Villa Dell’Acqua col suo parco (biblioteca): vogliamo ristrutturarla e sistemare il parco così da farlo diventare più fruibile e sicuro di come è oggi”.
Commercio: “Sostegno al commercio di vicinato con eventi, fiere espositive con attività del territorio – ha dichiarato Rossetti -, agevolazioni con incentivi per quelle aziende che vogliono insediarsi in paese, assunzione di giovani nelle aziende e completamento del regolamento dei mercati locali”.
Finanza locale: “Proseguiremo con i controlli sull’attuazione del programma amministrativo – sempre l’ex sindaco -, controllo delle spese con il controllo di gestione così da contenere e possibilmente ridurre le imposte comunali. Insomma, una fiscalità attenta alle famiglie e persone in difficoltà”.

Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero: “Proseguiranno – ha spiegato Rossetti – la Giornata della Memoria e quella del Ricordo, diffusione della cultura teatrale e musicale, dare possibilità ai gruppi di tutto il territorio di accedere alle strutture comunali anche durante la settimana, attività di scambio interculturale tra le diverse etnie presenti in paese. E ancora: introduzione di un calendario di eventi che coinvolga le varie associazioni e la parrocchia affinchè non vi siano sovrapposizioni, istituzione della Banca del tempo dove ogni persona presta il suo tempo per gli altri senza pagamento in moneta”.