L’ex sindaco Marina Lazzati.

Marina Lazzati con “Progetto Comune” di Airoldi

L’ex sindaco leghista Marina Lazzati è stata una figura di primo piano dell’ultima campagna elettorale: col nucleo storico della Lega cerrese aveva scelto di appoggiare la lista civica “Progetto Comune per Cerro e Cantalupo” di Alex Airoldi e ne erano poi nate schermaglie con la lista “Centrodestra unito” di Nuccia Berra (Forza Italia-Lega-Fratelli d’Italia) che è poi risultata vincente alle elezioni comunali di ieri.
“Ieri ero ai seggi – esordisce Marina Lazzati – e devo dire che è stato un finale di elezioni al cardiopalma con le liste di Antonio Lazzati e Nuccia Berra che si sono contesi la vittoria fino all’ultimo. Faccio le mie congratulazioni e buon lavoro a Berra e al suo gruppo. Sono felice per il risultato raggiunto dalla lista di Airoldi, gruppo composto da giovani che si sono fatti valere e messo in campo una grande passione. Il dato sconfortante è il 50% di non votanti, mai registrato in paese: ricordo infatti che l’affluenza è sempre stata del 70-75%, veder scomparso questo 20% di cittadini è prova di disaffezione da parte della gente e compito ora è quello di riavvicinarli alla politica”.

Le polemiche col centrodestra

Come detto tra Marina Lazzati e il gruppo di Berra le polemiche non sono mancate. “E’ vero, ci sono state delle frecciatine – commenta Lazzati – ma queste, diciamo, danno un po’ di pepe alla campagna elettorale. Se qualcuno si è sentito offeso da qualcosa che ho detto me ne scuso ma reputo di essere sempre stata più che corretta. C’è da ricordare che, comunque, le polemiche ci sono state da tutti gli schieramenti, anche negli ultimi giorni Berra ha fatto un girare un certo volantino. Penso che nessuno abbia offeso nessuno, erano solo modi per porre l’attenzione della gente su determinati fatti”.