Lega al fianco di Berra.

Lega riconferma il sostegno a Berra

La Lega di Cerro e Cantalupo aveva annunciato di essere col candidato Nuccia Berra della lista “Centrodestra unito” che raggruppa Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia. E lo ribadisce. “E’ ora di parlare di progetti e idee – spiega il segretario cittadino Fioranna Pirola che è anche in lista-. La nostra presenza non sarà mai ridotta a un semplice simbolo come qualcuno vocifera. In questi anni siamo stati gli unici a scendere in piazza senza che ci fosse un appuntamento elettorale in prossimità. Il nostro scopo è sempre stato ascoltare i bisogni e desideri dei nostri concittadini e oggi li abbiamo trasformati in proposto. Punti concreti. Nessun libro dei sogni. Le risorse dei Comuni sono limitate, non sprecheremo denaro. Cercheremo di aggredire tutte le problematiche come fanno tutte le famiglie, soluzioni semplici e poco dispendiose”.

I progetti

“Le nostre priorità e quelle dei cittadini rimangono sempre quelle: sicurezza e cultura. Sono complementari, senza la prima se seconda non si esprimerebbe al meglio – prosegue il capolista Alessandro Provini del Carroccio -. Basti pensare che gran parte delle iniziative culturali si svolgono di notte e le grandi manifestazioni portano a grande presenza di persone. Sulla sicurezza basterebbe iniziare col far funzionare l’esistente. Troppe volte le telecamere esistenti erano guaste o fuori servizio impedendo di fatto il compimento di importanti operazioni di ‘sicurezza preventiva’. Prima di spendere altri soldi per potenziare le telecamere è necessario far rendere gli investimenti pubblici già fatti. Poi occorrerà accedere ai finanziamenti regionali potenziando i progetti di collaborazione intercomunale sulla Polizia locale. Qualora si vincesse avremo la fortuna di avere le stesse visioni strategiche e politiche dell’ammministrazione regionale. Questo faciliterà il nostro compito e consentirà di realizzare più velocemente i nostri progetti”.
Prosegue Provini: “Sulla cultura si seguirà la stessa strada: grazie all’accesso ai bandi regionali si potranno aumentare le risorse disponibili per fare meglio ciò che oggi si sta già facendo e, grazie al circuito virtuoso, si creerà tra Amministrazione, associazioni culturali e cittadini, creare nuove iniziative o magari riscoprire con continuità ciò che oggi è solo un ricordo. Stiamo pensando – conclude – a un progetto complessivo che ridia alle serate di Cerro e Cantalupo, dalla fine primavera a inizio autunno, partendo dall’idea di far rivivere il torneo di calcio del Palio fino ad arrivare a un rifinanziamento della Sagra di San Bartolomeo”.