Furto in chiesa, l’assessore alla Sicurezza Simone Gelli assicura: “Presto novità sulla sicurezza”

Furto in chiesa, il sopralluogo

Domenica  pomeriggio, insieme alla  Polizia Locale, l’assessore si è recato  da Don Davide, nella Parrocchia Sacra Famiglia, nel quartiere Nord, “non solo per portare a tutto il quartiere e alla Parrocchia, la solidarietà di tutta la città ma anche per vedere di persona quali e quanti danni, delle bestie abbiamo combinato nei locali della Parrocchia, il tutto per rubare pochi euro”, spiega Gelli.

“Nessuna attenuante per i ladri”

“Chi profana un luogo sacro per compiere quello che ho visto oggi non dovrebbe avere alcuna attenuante in un eventuale processo. Chi colpisce al cuore una comunità, come avvenuto ieri sera, dovrebbe essere cacciato per sempre da questo paese, italiano o no. L’impegno sul fronte sicurezza è massimo. Ringrazio i Carabinieri, intervenuti tempestivamente ieri sera, presso la parrocchia. Speriamo di poter risalire agli autori del barbaro gesto”.

In arrivo il piano sicurezza

“Dal canto nostro non ci fermiamo e nel prossimo Consiglio comunale, prima delle festività natalizie, porteremo all’attenzione della città, ulteriori novità circa la sicurezza. Nonostante tutto andiamo avanti. Accetto anche oggi tutte le critiche e consigli di tutti voi, capisco il grande sconforto ed il senso di impotenza. Non accetto critiche strumentali da chi in cinque anni, poco ha fatto su un fronte oggi così caldo. Io mi prendo le mie responsabilità. Mi piacerebbe che altri comincino a fare altrettanto”, assicura Gelli, lanciando frecciate ai predecessori dem.