Polemica a Saronno: Luciano Silighini, leader de “L’Italia che verrà”, è tornato a “chiedere la testa” del sindaco leghista Alessandro Fagioli. Ha infatti organizzato un banchetto di raccolta firme per invitarlo alle dimissioni.

Polemica a Saronno: raccolta firme per le dimissioni del sindaco

Per il prossimo venerdì è stato organizzata da “L’Italia che verrà” una raccolta firme per chiedere le dimissioni immediate del sindaco di Saronno Alessandro Fagioli. “A nostro avviso ha dimostrato e dimostra quotidianamente di non avere le risposte e soluzioni necessarie per risolvere le problematiche cittadine. Scuole che cadono a pezzi nonostante i proclami inerenti fondi stanziati, centri sociali che pascolano liberamente per le vie cittadine distruggendo vetrine e imbrattando muri e costringendo i commercianti a serrate, orde di balordi accampati per le vie cittadine,inesistenza di iniziative atte a rilanciare il centro cittadino e le periferie, parchi cittadini ridotti a latrine iniziando dal Parco del Lura in totale abbandono. Invitiamo i cittadini venerdì 16, dalle 16.30 in piazza Volontari del sangue,per chiedere alla giunta di andare a casa. Si torni a votare e si dia a Saronno un governo capace e efficiente”, ha commentato Silighini.