Sindaci a colloquio per la superstrada. Chiara Calati di Magenta, Cesare Nai di Abbiategrasso, Fortunata Barni di Robecco sul Naviglio, Guglielmo Villani di Ozzero e Andrea Sala di Vigevano, i Sindaci del Sì alla nuova strada di collegamento con Malpensa, ribadiscono la loro ferma e compatta posizione sulla assoluta necessità dell’opera.

Superstrada prioritaria

“Le nostre Amministrazioni e i nostri territori vogliono fortemente la strada come opera assolutamente prioritaria e funzionale al traffico, alla salute e allo sviluppo di tutta questa area strategica dell’hinterland. Il nostro sì è stato chiaro e deciso anche in sede di Consiglio superiore dei Lavori Pubblici a Roma lo scorso luglio e ora più che mai siamo convinti che la nostra determinazione, e il sostegno di Regione Lombardia che è al nostro fianco, sia fondamentale per raggiungere il risultato nelle sedi di discussione e prima di tutto nella Conferenza dei Servizi. Riteniamo inaccettabile la posizione di Città Metropolitana e la mozione avanzata che chiede a Regione e Ministero di abbandonare definitivamente il progetto perché emessa senza che siano stati interpellati Sindaci dei territori interessati e perché frutto di una visione politica limitata che non tiene conto dell’interesse generale”.

Leggi anche:  Museo Fratelli Cozzi grande eccellenza legnanese VIDEO

Il fronte del no

M5S contro la Superstrada: “Vigevano-Malpensa bocciata anche da Città Metropolitana, abbandonare immediatamente progetto”. E’ di questi giorni, infatti, la mozione della Città Metropolitana di Milano che chiede a Regione Lombardia e al Ministero delle Infrastrutture di abbandonare definitivamente il progetto. Intanto  il sindaco di Albairate Gianni Pioltini si prepara a dare battaglia il prossimo 14 a Roma, dove si svolgerà la conferenza dei servizi presso il ministero per le infrastrutture ed i trasporti, decisiva per l’approvazione dell’opera.