Il sindaco Beretta deluso per la reazione delle minoranze all’affidamento della gestione del calore ad Ates, avvenuta durante il Consiglio comunale nel quale il Pd ha lasciato anzitempo per protesta.

Il rammarico del sindaco

“Con rammarico, dopo il Consiglio Comunale e la lettura di vari articoli sulla stampa locale e blog, apprendo dubbi e perplessità delle opposizioni sulla scelta dell’Amministrazione Comunale di aderire ad Ates – precisa Magda Beretta – . E’ davvero un peccato che su un tema così delicato come la gestione del calore non si colga la bontà dell’iniziativa MAI intrapresa in tutti questi anni. Sarebbe maggiormente costruttivo che non si facessero insinuazioni, ma che si andasse “a fondo” delle questioni, ma evdientemente per opportunismo elettorale questo modus operandi non cessa mai”.

“Certi della scelta presa”

“Noi siamo forti e sicuri della scelta intrapresa e per il bene di Senago guardiamo al futuro e mi auspico che le opposizioni al posto di fare insinuazioni fini a se stesse, abbiano il coraggio come noi di pensare al bene di Senago, delle nostre scuole e dei nostri bambini. Peccato, un’altra occasione persa per collaborare tutti insieme”, chiosa Beretta.