Il Club Tradate Seprio giovedì mattina all’ospedale con tanti doni per i neonati e per i pazienti.

Piumini di lusso per i neonati

La prima visita della delegazione Lions è stata alla pediatria, dal responsabile Marco Sala. Un rapido tour tra i bellissimi corridoi dell’ospedale dei bambini, qualche parola con dipendenti e volontari del reparto, e poi dritti al nido carichi di doni. Cinquanta piumini e altrettanti copripiumini, di gran pregio realizzati dalla ditta Molina di Cairate e piccoli doni per le neomamme e i neonati. E non solo. “Abbiamo voluto contribuire a rinnovare piumini e copripiumini per i lettini del nido, che ora credo sia il più elegante della Regione – ha scherzato il presidente Lions Carlo Taglioretti – Però abbiamo voluto aiutare chi done gioia ai pazienti della Pediatria. E l’abbiamo fatto con una donazione al Dottor Sorriso, che tutti i mercoledì rallegra i bambini malati qui ricoverati”.

Televisori per le sale d’attesa

Non solo Pediatria e nido, l’impegno dei Lions è arrivato anche in altri reparti. Più precisamente, nelle sale attesa della Diabetologia e dell’Oncologia. Qui il gruppo filantropico ha donato due grandi monitor LCD. “Strumenti importanti, che potremo usare per dare ai pazienti in attesa le informazioni sulla loro malattia e i consigli su come curarsi”, ha fatto notare Ennio La Rocca, responsabile di Medicina Interna. Aumenta così il numero delle tante donazioni all’ospedale fatte anno dopo anno dai Lions. E che si aggiungono alle tantissime fatte da altrettante associazioni, ultima il microscopio per la Breast Unit dedicata alle malate di tumore al seno, donata al 50% dagli alpini di Venegono Superiore attraverso C.A.O.S.. “Il nostro service di quest’anno si è rivolto all’ospedale, un luogo molto importante per il territorio e chi lo vive – ha concluso Taglioretti – Negli anni abbiamo fatto quindi tanto per il Galmarini, e continueremo a farlo. Noi Lions ci siamo sempre”.