Il racconto dell’atleta insultato alla Cinque Mulini.

Cinque Mulini, parlano l’atleta insultato dallo speaker

Quanto successo domenica 11 febbraio alla Cinque Mulini ha lasciato tutti a bocca aperta. Lo speaker Walter Brambilla ha definito “un’insulto all’atletica” Marco Ascari, corridore biellese per via di qualche chilo di troppo. Tutto durante la corsa dei big alla quale l’atleta aveva tutto il diritto di partecipare.
“Sentirmi dire davanti a tutti quelle parole mi ha fatto sentire diverso – commenta Ascari -, mi sono sentito malissimo. Ho avuto la dignità di concludere il percorso e sarei andato avanti ancora un altro giro come concordato con l’organizzazione se i giudici non mi avessero obbligato a uscire. Non voglio offendere ma lo speaker dovrebbe vergognarsi di ciò che ha detto e meditare sul danno che ha fatto e avrebbe potuto fare a persone non in grado di reggere il confronto. Lo sport è aggregazione”.

Le reazioni

Quanto successo durante la celebre corsa, che ogni anno fa conoscere il paese in tutto il mondo, ha ricevuto la condanna di tutti. L’Us ha espresso le sue scuse per l’accaduto.