Cinque Mulini, atleta insultato dallo speaker.

Atleta insultato durante la Cinque Mulini: i fatti

Un  brutto episodio alla Cinque Mulini di San Vittore Olona: un’atleta deriso dal speaker. E’ quanto accaduto domenica 11 febbraio, durante la gara dei Big maschili della nota corsa campestre. Un evento che, ogni anno, catapulta il paese all’attenzione di tutto il mondo. Durante la competizione più seguita, il cronista Walter Brambilla se l’è presa con un corridore. Nello specifico M.A., di Biella, a pieno titolo in gara ma definito dallo speaker come “un’insulto all’atletica” essendo un po’ in sovrappeso.

Il caos e le scuse degli organizzatori

Le parole di Brambilla hanno lasciato tutti a bocca aperta.  In paese tutti sono rimasti allibiti, condannando subito quelle parole e mandando messaggi di vicinanza all’atleta.
L”Unione sportiva sanvittorese in queste ore ha dichiarato: “A seguito della ricezione di alcune segnalazioni inerenti a un avvenimento accaduto durante il corso della 86sima Cinque Mulini – affermano dal comitato organizzatore della corsa -, l’Us San Vittore Olona 1906 intende scusarsi pubblicamente, come già fatto in privato, con l’atleta per quanto sia apparso come un’offesa e si dissocia da qualunque interpretazione delle suddette frasi offensive della dignità dell’atleta. La Cinque Mulini vive di fatti, non di parole, ed è da sempre una manifestazione aperta a tutti. Oltre alle gare internazionali, sicuramente nostro fiore all’occhiello, abbiamo da sempre sostenuto e promosso le gare dei settori giovanile e Master della Fidal. Inoltre – proseguono dall’Us – è nostro dovere ricordare che da anni (quest’anno ricorreva la 13esima edizione) abbiamo istituito il Trofeo amici dello sport, gara dedicata ad atleti diversamente abili, e che dedichiamo un’intera giornata alla promozione della corsa campestre tra gli studenti delle scuole dell’Altomilanese. La Cinque Mulini è di tutti, nessuno escluso”.

Leggi anche:  Atleta insultato alla Cinque Mulini, il sindaco: "Lo speaker chieda scusa"