Dal campione nazionale al volontario che opera nel silenzio: ognuno a modo suo porta in alto i valori della città di Samarate e merita riconoscenza.

Benemerenze ai cittadini di Samarate

L’Amministrazione Comunale di Samarate, nella persona del Sindaco Leonardo Tarantino, ha conferito nella giornata di domenica 17 dicembre, le benemerenze ai samaratesi distintisi per le loro azioni svolte nell’ambito istituzionale, culturale, sociale, sportivo, ricreativo, associativo, del volontariato, dell’impresa, del lavoro, delle arti e che hanno contribuito a promuovere l’immagine e i valori della comunità.

L’iniziativa

L’iniziativa, svoltasi all’interno della “Giornata Cittadina della Riconoscenza”, è ormai un appuntamento fisso a Samarate e testimonia il desiderio della comunità di mostrare la propria gratitudine ai cittadini più virtuosi e meritevoli, che grazie al loro impegno rendono un prezioso servizio all’intera collettività.

Le parole del sindaco Tarantino

«Anche quest’anno sono pervenute numerose candidature, sia da parte di singoli che di Associazioni, ciò che conta sono il messaggio e il valore di questa iniziativa: non vi è differenza tra un celebre campione e un volontario che opera nel silenzio, entrambi, con il contributo che apportano, sono un esempio di virtù per la comunità»

I cittadini premiati

  • Emiliano Bezzon: recentemente nominato a comandante della Polizia locale di Torino e scrittore di successo.
  • Tarcisio Bezzon: volontario da 30 anni presso il centro diurno disabili. Con impegno e dedizione ha trasmesso la sua passione durante il laboratorio di falegnameria del centro.
  • Giuseppe Cocuzza: medico, per la grande responsabilità che ha sempre mantenuto nei 42 anni in cui ha svolto la sua professione a Samarate, il suo grande rispetto verso i pazienti e la sua dedizione.
  • Maria Fracisco e Mario Solanti: per il servizio sociale svolto a favore degli anziani samaratesi, un lavoro al quale si dedicano con impegno e dedizione, presso il centro sociale “Dottor Ollearo”.
  • Antonio Gorlini: socio fondatore del gruppo sportivo San Macario Valerio Biolo; dal 1976 ad oggi ha contribuito alla crescita sportiva di numerosi atleti tra cui l’argento mondiale Antonio Puppio.
  • Bruno Morosi: membro del corpo musicale “La Filarmonica” da 71 anni e presidente da 37, ha dedicato la sua vita alla banda guidandola fino ad oggi.
  • Giovanna Mancini: co-fondatrice dell’associazione “Le Gocce” e presidente per due mandati; ha ottenuto ottimi risultati con la sua perseveranza e tenacia.
  • Antonio Puppio: ciclista, per l’impegno profuso nel raggiungimento del titolo di Campione Italiano e Vice Campione del Mondo juniores nella disciplina dell’inseguimento individuale.
Leggi anche:  Spray e bastone: la nuova frontiera della Polizia locale VIDEO