Gallera invitato dal sindaco al centro integrato di Cerro Maggiore.

Gallera: “La Regione sarà presente”

L’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera è arrivato al centro “Ginetta Colombo” di piazza Concordia di Cerro Maggiore. A invitarlo il sindaco Nuccia Berra che, insieme Roberto Mauri (direttore della società “La Meridiana” che lo gestisce), ha portato l’esponente del Pirellone a visitare l’intera struttura.
La richiesta di venire a Cerro nasce da una criticità riscontrata: “Ho fortemente insistito affinchè Gallera venisse di persona – spiega Berra, che detiene la delega ai Servizi sociali -, è un centro che necessita di sostegno per quanto riguarda l’ospitalità temporanea degli anziani. E poi c’è il terzo piano, attualmente vuoto, che potrebbe diventare un Centro Alzheimer come si era detto oppure spazio importante per risolvere magari le problematiche sociali che quotidianamente ci vengono presentate”. “La nostra – prosegue Mauri – è una struttura innovativa, intermedia tra la casa e la casa di riposo. Abbiamo 27 appartamenti, tra monolocali e bilocali, per accogliere anziani nel lungo periodo, 20 posti per accoglienza a regime temporaneo per supporto ad anziani in emergenza e poi c’è quella diurna. La criticità individuata riguarda l’accoglienza temporanea: sarebbe opportuno trovare relazioni col Servizio sanitario regionale così da avere un maggiore sostegno e dare così una risposta ancora più efficace”.
Gallera ha promesso una mano tesa: “Ho ricevuto, giustamente, un invitato pressante da parte del sindaco, ho avuto così modo di osservare di persona questo centro – ha commentato l’assessore regionale -. E’ una realtà di grande qualità, un modello che va nella nostra stessa direzione di presa a carico del paziente fragile. Purtroppo a oggi siamo senza risorse, il Sistema sanitario non ha avuti aumenti ma è questo uno spazio dove dobbiamo dislocare risorse. Riconosciamo quindi questo modello virtuoso di Cerro, il mio impegno è ora nel capire come poter essere presente e sostenerlo. Dal 2019 Regione deve entrarci in qualche modo”. Confermato l’interessamento della Regione per il centro Alzheimer.
Infine Gallera ha visitato anche la casa di riposo Cottolengo, riservandosi di tornare per una visita più lunga.

Il centro

Oltre all’accoglienza per anziani, lo stabile accoglie anche altri servizi importanti per il territorio. Nel piano sottostante vi è una sezione di asilo nido con 40 posti (gestito dalla cooperativa Stripes), poi vi sono “Antennina 1” e “Antennina 2” che si occupano di ragazzi (con la cooperativa Artelier).

Leggi anche:  Padre e figlio picchiati per una maglietta sporcata: 4 arresti e una denuncia

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie